CANTINA A BASSO IMPANTO AMBIENTALE

Tema Prevalente
Efficientamento del Processo Produttivo

Attori / Soggetti Coinvolti
FEDERDOC

Luogo di Realizzazione
Capriolo in Franciacorta

Periodo di Svolgimento
Dal 01/01/2002

Descrizione
Dal 2008 la cantina produce energia elettrica grazie a pannelli solari installati sul tetto. Dopo una prima esperienza di due anni per valutare l'efficienza di questo sistema nel Febbraio 2010 si è deciso di rendere l'Azienda Agricola Ricci Curbastro quasi indipendente dal punto di vista energetico installando pannelli solari in grado di produrre fino a 50 Kwh.
I pannelli perfettamente integrati nella copertura della cantina di vinificazione oltre a fornire elettricità garantiscono un ulteriore miglioramento dell'isolamento della stessa aggiungendo una seconda intercapedine areata al tetto. Due impianti sono stati anche collocati sui tetti delle due cascine aziendali.

L'illuminazione a mezzo di lampade a LED permette un risparmio nell'ordine del 70-80% rispetto alle lampade tradizionali per questo motivo l'illuminazione dell'Azienda Agricola Ricci Curbastro è stata oggetto di un progetto di rifacimento che ha portato i consumi per illuminazione da 6000 W a 1400 W con un risparmio del 77%.La tecnologia LED oltre al risparmio di energia elettrica e la conseguente riduzione dell'impronta carbonica

- garantisce una lunghissima durata senza perdita di efficienza (oltre 50.000 di illuminazione);- necessitano di bassa manutenzione, i corpi illuminanti funzionano a bassissima tensione (12 o 24 volts) eliminando così il rischio di incidenti da scariche elettriche;

- hanno una bassissima emanazione di calore, particolarmente importante per rispettare la temperatura naturale della cantina anche quando vi si lavora per molte ore;
- producono luce bianca senza UV, i raggi ultravioletti, dai quali è bene proteggere le bottiglie di Franciacorta che sostano per anni in cantina prima di poter essere commercializzate;
- il loro smaltimento a fine ciclo non inquina, infatti non contengono gas o vapori e i loro componenti sono interamente riciclabili;
- nell'uso all'esterno non producono inquinamento luminoso poiché il loro fascio è direzionale e non disperde luce.

Il progetto realizzato in collaborazione con 360° Engineering di Concesio (Brescia) www.e360g.com coniugato con la produzione di energia solare da pannelli fotovoltaici appena realizzata renderà l'Azienda Agricola Ricci Curbastro interamente autosufficiente dal punto di vista dei consumi elettrici.

l'Azienda Agricola Ricci Curbastro ha scelto di impegnarsi attivamente aderendo al progetto "DocciaLight", installando economizzatori idrici su tutti i propri punti doccia e negli appartamenti dell'agriturismo. L'economizzatore idrico o Erogatore per doccia a Basso Flusso (EBF) è un dispositivo studiato per miscelare l'acqua con particelle d'aria, permettendo così di risparmiare fino al 50% dell'acqua e dell'energia utilizzata per riscaldarla. Grazie all'introduzione di aria nel getto, gli economizzatori riducono la portata della doccia, conservando il medesimo confort.
Il risparmio atteso nella nostra azienda è pari a 52 m3 di acqua e 216 Kg di Co2 non immessa nell'ambiente, di gocce è fatto anche il mare!

Nella nostra cantina da anni si pratica la raccolta differenziata di carta e cartone, vetro, plastica, ferro, alluminio, sughero.
Quest'ultimo viene riutilizzato per la produzione di pannelli coibentanti, infatti il tessuto tegumentale della Quercus suber, è costituito da più strati di cellule poliedriche, piene d'aria; materiale che garantisce un alto livello di coibentazione. Inoltre, tutti i tappi utilizzati vengono raccolti e inviati nuovamente al sugherificio per essere macinati e trasformati in pannelli.


Con l'ultimo ampliamento , realizzato nel 2002, la cantina ha raggiunto una dimensione pari a 23 volte quella costruita nel 1946 da Riccardo ed Evelina Ricci Curbastro che ancora ne costituisce il cuore.
Costruita su tre livelli consente di sfruttare la gravità nel caricamento delle uve in pressa, dopo l'eventuale cernita, questo processo acquista particolare importanza alla luce del fatto che il Disciplinare del Franciacorta prevede l'obbligatorietà della raccolta manuale delle uve al fine di rispettare l'integrità dei grappoli, l'uso di pompe o coclee renderebbe di fatto inutile questa raccolta così attenta rompendo gli acini ed estraendo mosto proprio mentre l'uva viene avviata alla pressatura soffice. E' ancora la forza di gravità e non le pompe che spinge i mosti verso le barrique o i vini nello spostamento verso la zona di imbottigliamento posta al terzo livello.
Proprio il livello -3, destinato a barrique e bottiglie, è costruito a 15 metri di profondità così da non richiedere alcun intervento energetico per il mantenimento di una temperatura costante e naturale di 15°C necessaria per la maturazione dei vini e la corretta conservazione delle centinaia di migliaia di bottiglie di Franciacorta ivi conservate.
Ovvio pensare al grande risparmio di energia che si è così realizzato ma anche ad una cantina che pur con una struttura moderna conserva intatto il fascino dell'antico sistema di costruire sotto il livello del suolo per vinificare.


Obbiettivi Raggiunti
Certificazione Carbon Foot Print (ISO 14064-1), risparmi energetici per minori consumi, risparmio di acqua.

Immagini


Dai la Tua Valutazione

  • 1) Rilievo dell’iniziativa di sostenibilità rispetto all’azienda che l’ha promossa e alla filiera di riferimento.
  • Valutazione:
  • 2) Effetto potenziale dell’iniziativa sull’orientamento alla sostenibilità delle aziende associate e del settore agricolo in generale.
  • Valutazione:
  • 3) Replicabilità della pratica in altre situazioni e contesti del settore agricolo.
  • Valutazione:

AZ. AGR. G. RICCI CURBASTRO E FIGLI

Indirizzo
(BS) - Lombardia

Settore Produttivo
Vitivinicolo

Multifunzionalità:
Agriturismo, Iniziative culturali e turistiche, Trasformazione prodotti agricoli

Tipologia d’Impresa
Imprese Agricole Assuntrici di Manodopera, Imprese Agricole Diretto Coltivatrici - Lavoratori Autonomi

Numero Dipendenti
da 6 a 10

Estensione Azienda
32 Ha

Principali Tipologie di Coltivazione
Vite 26 Ha, 2,5 Ha prato permanente

Altre Attività
Museo Agricolo e del Vino, appartamenti;

Immagini


Altre Best Practices per Questa Azienda