Agricoltura Sociale e Spighe Verdi
14.09.2018

La tv nazionale della Corea del Sud in Italia per “studiare” l’agricoltura sociale

Il governo della Corea del Sud sta prestando una sempre maggiore attenzione verso i temi legati all'agricoltura sociale, un settore che intende sviluppare con interesse anche nel proprio Paese. A fine aprile scorso infatti è stata in visita in Italia una delegazione per studiare il nostro modello (leggi la notizia).
Dando seguito all’incontro, mercoledì 12 settembre una troupe del canale nazionale tv KBS, con la giornalista e reporter Lee Sun Jin - accompagnata da Marco Berardo Di Stefano, presidente della Rete Fattorie Sociali che associa molte imprese di Confagricoltura, e da Andrea Virgili, consigliere di FederLazio - è venuta in Italia per approfondire alcune realtà e girare un documentario televisivo che andrà in onda ad inizio novembre. 
La troupe ha poi fatto tappa presso la Cooperativa Sociale Integrata ed Agricola Giuseppe Garibaldi, vincitrice del concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale”  2017 - indetto da Confagricoltura e Onlus Senior - L’Età della Saggezza, in collaborazione con la Rete delle Fattorie Sociali, Intesa Sanpaolo e l’Università di Roma Tor Vergata – realtà che accoglie e coinvolge in una serie di attività ragazzi autistici, creando così occupazione ed assistenza per soggetti deboli senza perdere la propria connotazione imprenditoriale ed economica. 
“Siamo orgogliosi – ha detto Andrea Virgili - che l'esperienza e la bravura degli operatori Italiani possa essere messa a disposizione di un Paese che vedendone le incredibili potenzialità, voglia sviluppare un settore così determinante ed inclusivo quale è quello dell'agricoltura sociale”. 
“Il fatto che da così lontano si venga a studiare il nostro modello di agricoltura sociale – ha sottolineato Marco Berardo Di Stefano - è la conferma dell'alto livello di professionalità raggiunto dai nostri operatori. Ci auguriamo che il giusto riconoscimento ottenuto all'estero possa essere confermato nelle diverse occasioni anche dalle nostre Istituzioni”.