AGRICOLTURA BLU

Tema Prevalente
Uso Responsabile delle Risorse Naturali

Attori / Soggetti Coinvolti
Aigacos – associazione italiana per la gestione agronomica e conservativa del suolo

Luogo di Realizzazione
Terreni aziendali, province di LODI e MILANO

Descrizione
L’agricoltura BLU regola le pratiche agricole comuni con: riduzione o limitazione delle operazioni di lavorazione del terreno, usando erpicature conservative o non-aratura, l’interramento superficiale dei residui colturali con l’utilizzo degli stessi come copertura del suolo, una migliore gestione dell’avvicendamento colturale e una più appropriata gestione dei fertilizzanti.
Migliora l’efficienza della produzione agricola nei seguenti modi: riduce il tempo di lavoro nella preparazione del terreno, incrementa la flessibilità nelle operazioni agricole, specialmente nel periodo di coltivazione, migliora la struttura del suolo, migliora la capacità di conservazione delle sostanze nutritive presenti nel terreno, riduce i deflussi delle acque superficiali e di conseguenza riduce l'erosione, incrementa la capacità di conservazione dell'umidità del terreno, riduce il consumo di combustibile ed, infine, aumenta il reddito netto.
Infine, cosa che lega fortemente la multifunzionalità all’agricoltura conservativa, è che queste tecniche hanno importanti effetti sull’ambiente come: aumento della biodiversità sopra e sotto la superficie del suolo anche a livello della microflora e della microfauna, riduzione delle emissioni di CO2 nell'atmosfera attraverso il ridotto o il non interramento di residui colturali, isolamento del carbonio negli strati sottosuperficiali del suolo, diminuzione dell’applicazione di erbicidi e pesticidi e uso di formulazioni più ecocompatibili, miglioramento della qualità della falda freatica e superficiale, diminuzione dell'erosione,  riduzione dei danni esterni all'attività agricola attraverso il rischio d'inondazione, riduzione dei costi di trattamento dell'acqua e infine riduzione delle emissioni nell’ambiente da parte delle macchine operatrici dato il ridotto numero di passaggi.
 
TECNICHE RIENTRANTI NELLA AGRICOLTURA BLU:
 

  • SEMINA SU SODO  (NO TILL)
  • LAVORAZIONE IN BANDE (STRIP TILL)
  • MINIMA LAVORAZIONE (MINIMUM TILL)
  •  

    Obbiettivi Raggiunti
     
    L’Agricoltura Blu, attraverso una corretta gestione del suolo, salvaguarda acqua e aria
    Vantaggi economici e gestionali

    • Riduzione del tempo di lavoro nella preparazione del terreno
    • Incremento della flessibilità nelle operazioni agricole, specialmente nel periodo di coltivazione
    • Miglioramento della struttura del suolo
    • Miglioramento della capacità di conservazione delle sostanze nutritive
    • Riduzione dei deflussi superficiali e dell'erosione
    • Incremento dell'infiltrazione e della capacità di conservazione dell'umidità del terreno
    • Aumento del reddito netto
    • Riduzione del consumo di combustibile
     
    Vantaggi tecnici e operativi
    • Riduzione o limitazione delle operazioni di lavorazione del terreno, usando aratura conservativa o non-aratura
    • Impiego di attrezzature e strumenti specializzati
    • Interramento superficiale dei residui colturali: copertura del suolo
    • Avvicendamenti colturali
    • Appropriata gestione dei fertilizzanti
    • Gestione integrata dei parassiti e della flora infestante
    • Integrazione di sistemi colturali erbacei/zootecnia
     
    Vantaggi Ambientali
    Biodiversità crescente sopra e sotto la superficie del suolo anche a livello della microflora e della microfauna
    • Emissioni ridotte di CO2 nell'atmosfera
    • Isolamento del carbonio negli strati sottosuperficiali del suolo
    • Applicazione ridotta di erbicidi e pesticidi
    • Miglioramento della qualità della falda freatica e superficiale
    • Indice di erosione inferiore
    • Riempimento della falda freatica
    • Riduzione dei danni esterni all'attività agricola attraverso il rischio di erosione e conseguente riduzione dei costi
    Riduzione dei costi di trattamento dell'acqua

    Altre Informazioni

    • FATTORI FACILTANTI
    • Contatti con agricoltori esteri
    • Collaborazione con associazioni estere
    • Attivazione di misure di PSR (Lombardia e Veneto)
    • Eventi dimostrativi sul territorio
    • DIFFICOLTÀ
    • Reperimento tecnologie e adattamento delle stesse alla realtà locale
    • Preconcetti legati alla tradizione
    • Iniziale scarsa collaborazione di alcune istituzioni scientifiche 


    Dai la Tua Valutazione

    • 1) Rilievo dell’iniziativa di sostenibilità rispetto all’azienda che l’ha promossa e alla filiera di riferimento.
    • Valutazione:
    • 2) Effetto potenziale dell’iniziativa sull’orientamento alla sostenibilità delle aziende associate e del settore agricolo in generale.
    • Valutazione:
    • 3) Replicabilità della pratica in altre situazioni e contesti del settore agricolo.
    • Valutazione:

    GESTIONE AZIENDE BIANCHINI SS - SOCIETA' AGRICOLA

    Indirizzo
    (LO) - Lombardia

    Settore Produttivo
    Seminativi e coltivazioni industriali, Zootecnico

    Tipologia d’Impresa
    Imprese Agricole Assuntrici di Manodopera

    Numero Dipendenti
    da 6 a 10

    Estensione Azienda
    HA 570

    Principali Tipologie di Coltivazione
    Mais – Cereali a Paglia

    Principali Tipologie e Numero di Capi:
    Circa 200 vacche frisone in lattazione