THINK GREEN Punto 5) OLTRE I CONFINI AZIENDALI

Tema Prevalente
Sostenibilita’ della Catena di Fornitura

Attori / Soggetti Coinvolti
Podere di Pomaio, IED, POIS forme di marketing creativo, Marco Rossi, D.A.T.E.

Luogo di Realizzazione
IED, vial Bufalini 6 Firenze

Periodo di Svolgimento
Dal 01/11/201201/12/2012

Descrizione
Da un’idea di Marco Rossi (Brand&Marketing Manager Podere di Pomaio) con l’aiuto per quanto riguarda la parte organizzativa e di comunicazione cooperativa e social di POIS Forme di Marketing Creativo (collettivo di creativi nato dentro IED) e con l’appoggio fondamentale di IED e D.A.T.E. sneakers è nato Green Boulevard un QR Code Temporary shop nel cuore di Firenze e declinato alla sostenibilità. GB è stato un concept store in cui Podere di Pomaio e D.A.T.E. hanno esposto dei pannelli nella hall dell’istituto europeo di design. I pannelli rappresentavano i prodotti a scaffale e riportavano un QrCode che una volta inquadrato con tablet e Smartphone riportava alle informazioni on line sul prodotto e all’e-commerce dando la possibilità al consum-attore finale di avere un’esperienza di acquisto legata al gaming unica accorciando la filiera e diminuendo le emissioni di CO2 per prodotto creando cultura green.
Con l’ingresso di D.A.T.E. azienda di Sneakers non declinata alla sostenibilità abbiamo voluto dimostrare che distribuzione e placement possono essere pensati in chiave smart e green coinvolgendo attori “convenzionali” diminuendo il loro impatto ambientale, per questo il claim scelto era : “Verso la Sostenibilità”. GB è stato un progetto di cooperazione tra varie entità ed è risultato sostenibile per il consum-attore che ha partecipato al processo di creazione di valore ed è stato educato a fronte di un risparmio economico dati i prezzi promozionali, per le aziende che con un costo minimo hanno aperto un negozio in pieno centro a Firenze con grandissima esposizione mediatica e visibilità. Inoltre le aziende non hanno dovuto pagare personale, un affitto e allestire un negozio. Il punto fondamentale è però stato il poco impatto ambientale non avendo arredo da negozio da smaltire, consumi ridotti al minimo ma soprattutto avendo accorciato la filiera di molti passaggi.

Obbiettivi Raggiunti
Forte comunicazione, educational sul consum-attore con forte sensibilizzazione di quest’ultimo alle pratiche green, cooperazione tra settori, venite incrementate, presenza giornali, web, blog, tv, radio etc


Dai la Tua Valutazione

  • 1) Rilievo dell’iniziativa di sostenibilità rispetto all’azienda che l’ha promossa e alla filiera di riferimento.
  • Valutazione:
  • 2) Effetto potenziale dell’iniziativa sull’orientamento alla sostenibilità delle aziende associate e del settore agricolo in generale.
  • Valutazione:
  • 3) Replicabilità della pratica in altre situazioni e contesti del settore agricolo.
  • Valutazione:

POMAIO SOCIETA' AGRICOLA SEMPLICE - PODERE DI POMAIO

Indirizzo
(AR) - Toscana

Settore Produttivo
Agroforestale e arboricoltura da legno, Vitivinicolo

Multifunzionalità:
Agriturismo

Tipologia d’Impresa
Imprese Agricole Assuntrici di Manodopera

Numero Dipendenti
da 1 a 5

Estensione Azienda
23 Ha

Principali Tipologie di Coltivazione
Vite (Sangiovese e Merlot)

Altre Attività
15.000 bottiglie di vino Biologico prodotte all’anno. 4 IGT e 1 Chianti DOCG Piccola produzione di EVO bio.


Altre Best Practices per Questa Azienda