20.07.2017

La decisione della Corte UE sul latte vegetale. Maiorano ai microfoni di Isoradio

Da metà giugno le denominazioni ingannevoli non potranno più essere legittimamente impiegate per designare un prodotto puramente vegetale perché la denominazione «latte», come del resto sarebbe giusto, è riferibile unicamente a quella di origine animale, a meno che il prodotto non figuri nell’elenco delle eccezioni, circostanza che non ricorre ad esempio nel caso né della soia né del tofu.
Soddisfazione di Confagricoltura. Il presidente dei Giovani imprenditori Raffaele Maiorano ai microfoni di Isoradio Rai.