15.01.2020

La Commissione Europea non rinnova l’autorizzazione sull’uso di Clorpirifos e Clorpirifos metile

Il 13 gennaio sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale Europea i Regolamenti di Esecuzione 2020/17 e 2020/18 relativi al mancato rinnovo dei principi attivi Clorpirifos metile e Clorpirifos. I regolamenti modificano l’allegato del Regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 in cui precedentemente le due sostanze risultavano registrate.
La decisione si basa sullo studio effettuato dall’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) che ha dimostrato l’esistenza di tossicità preoccupanti durante esperimenti con Clorpirifos condotti sui ratti, nonché un rischio elevato di interferenze neurologiche sull’uomo in caso di esposizione prolungata sia a Clorpirifos che a Clorpirifos metile. Di conseguenza, la Commissione europea non ha ritenuto di attendere la conclusione degli ulteriori studi in corso sui possibili rischi ambientali e ha deciso di non prolungare l’autorizzazione delle due sostanze attive.

I Regolamenti entrano in vigore il 16 gennaio, fatto salvo il periodo di tolleranza che scade il 16 aprile durante il quale gli Stati Membri procederanno a revocare le autorizzazioni a livello nazionale e a smaltire le scorte.