28.11.2019

La Commissione europea rimborserà 467 milioni di euro agli agricoltori europei

La Commissione europea rimborserà 467 milioni di euro agli agricoltori europei, in linea con il regolamento pubblicato ieri 27 novembre. Dedotto originariamente dal bilancio 2019 per il sostegno al reddito degli agricoltori nell'ambito della politica agricola comune (PAC), questo importo è stato dedicato alla riserva per le crisi agricole di quest'anno.

La riserva di crisi non è stata necessaria nel 2019, anche durante il 2019 il settore agricolo ha dovuto affrontare situazioni difficili. Ad esempio, sono state messe in atto misure di sostegno aggiuntive per aiutare gli agricoltori colpiti dalle condizioni meteorologiche estreme di questa estate.
In questo modo gli importi detratti dai pagamenti diretti quest'anno potranno essere imborsati agli agricoltori dagli Stati membri a partire dal 1° dicembre 2019.

Il concetto di riserva per le crisi agricole e il suo meccanismo di rimborso è stato concordato nella riforma della PAC del 2013. È stato applicato per la prima volta nell'esercizio finanziario 2014. La detrazione si applica solo ai sostegni al reddito superiori a € 2.000 e non si applica ancora alla Croazia per l'esercizio finanziario 2019. Ciò è dovuto al processo di introduzione graduale dei livelli di sostegno post-adesione all'UE. Per la Croazia, che ha aderito al sindacato nel 2013, il sostegno al reddito nell'ambito della PAC non è stato ancora completamente introdotto.