14.10.2019

La Corte di giustizia europea ammette la caccia come strumento di gestione per le specie animali protette

Lo scorso 10 ottobre la Corte di giustizia europea (CJ) ha sentenziato, in base al diritto dell’UE, che la caccia può essere ammessa come strumento di gestione delle specie animali protette, come ad esempio i lupi, a condizione che siano soddisfatte rigorose condizioni.

La pronuncia preliminare della Corte di giustizia europea arriva in risposta a un quesito posto dal Tribunale finlandese sulla caccia ai lupi, una questione che riguarda da vicino molti Stati membri, che utilizzano la caccia sia come strumento di controllo della diffusione dei grandi carnivori, sia come mezzo per permettere la sostenibilità della loro presenza sociale nelle zone rurali.

In seguito alla pronuncia della Corte di giustizia europea spetterà al tribunale finlandese emettere un verdetto definitivo sul caso.