23.01.2020

Programma di lavoro e priorità della presidenza croata in materia di agricoltura

Marija Vučković, ministro dell'agricoltura, ieri ha partecipato alla riunione della commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale per presentare il programma di lavoro e quelle che saranno le priorità della presidenza croata del Consiglio dell'Unione europea in materia di agricoltura.
 
Per la presidenza croata la PAC resta una delle politiche di base dell’Unione europea uno strumento capace di influenzare direttamente la vita di tutti i cittadini dell'UE, fondamentale per lo sviluppo rurale, la produzione di alimenti sicuri e di alta qualità, e per la protezione delle risorse naturali. Anche per la presidenza croata resta di massima importanza preservare la competitività e la sostenibilità della PAC, garantendo allo stesso tempo un adeguato livello di finanziamento.
 
Per la presidenza croata le priorità in materia agricola saranno:
 
  • Nuova PAC: raggiungere in seno al Consiglio un accordo sulla nuova PAC, la quale dovrà allinearsi alle nuove priorità europee in termini di ambiente e clima, questo al fine di garantire uno sviluppo sostenibile dell'agricoltura europea e migliorare la qualità della vita nelle aree rurali.
 
  • Regolamento transitorio: la presidenza continuerà i lavori sulla definizione del regolamento transitorio al fine di garantire continuità alla PAC.
 
  • Aziende agricole familiari e giovani agricoltori: la presidenza organizzerà una conferenza ad hoc tra i ministri dell’agricoltura per promuovere le politiche a sostegno delle aziende agricole familiari, ponendo particolare attenzione alle esigenze delle comunità rurali. In tal senso la presidenza lavorerà sulla modernizzazione delle aree rurali attraverso il concetto degli "smart villages”. 
 
  • Gestione ambientale sostenibile: la presidenza organizzerà una conferenza per intensificare le discussioni tra gli Stati membri sulla promozione della bioeconomia.
 
  • Protezione fitosanitaria: la presidenza lavorerà per armonizzare in tutta l’UE le pratiche di protezione fitosanitaria. La presidenza lavorerà anche sulla regolamentazione in merito all’ispezione, campionamento, importazione, circolazione e certificazione dei materiali vegetali, nonché alle pratiche di notifica, individuazione ed eradicazione dei relativi organismi nocivi e patogeni.
 
  • Sicurezza alimentare e animale: la presidenza proseguirà le discussioni sulle misure per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione delle malattie degli animali a livello europeo. Le questioni relative alla protezione dei consumatori e alla sicurezza alimentare saranno discusse nel contesto del nuovo Green Deal europeo e della strategia “Farm to Fork".
 
  • Silvicoltura: la presidenza si concentrerà molto sulla silvicoltura, in particolare sui suoi effetti positivi sui cambiamenti climatici e la conservazione della biodiversità. L'attuale strategia forestale dell'UE ha messo in luce l'importanza economica, sociale e ambientale della gestione sostenibile delle foreste e in tal senso la presidenza croata proseguirà le discussioni sull'adozione di una nuova strategia forestale dell'UE per il periodo “post 2020”.
 
  • Mercati agricoli: la presidenza continuerà a monitorare tutti i mercati agricoli e, qualora fosse necessario, organizzerà scambi di opinioni a livello del Consiglio.