26.02.2013

In Umbria è partito Emma per le imprese 'in rosa'

  • In Umbria, da gennaio 2012, sono operativi un "Guidance point" (sportello di orientamento) e due sportelli locali per l'orientamento e accompagnamento delle imprese femminili e delle aspiranti   imprenditrici. Il progetto si chiama Emma" (Entrepreunership Methodology Mediterranaean Assistance), con capofila la Regione Umbria (Direzione regionale Programmazione, innovazione e competitività) e finanziato dall'Unione Europea con risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale ("Fesr") nell'ambito del "Med", il Programma transnazionale di cooperazione territoriale tra Paesi del Mediterraneo. Sono già trenta le imprese femminili umbre che, insieme ad istituzioni locali, associazioni di categoria e imprese di Spagna, Portogallo e Grecia, hanno aderito alla rete 'Emma.net'. il progetto intende contribuire alla creazione di nuove imprese femminili, a dare supporto alle imprese già esistenti attraverso attività di sostegno finalizzate a favorire gli scambi di know-how, modelli e nuove tecnologie e a realizzare partnership pubblico-private per promuovere il valore, l'innovazione, l'interscambio e la internazionalizzazione delle aziende partecipanti.