12.11.2013

Violenza sulle donne: Calabria chiama, Asti risponde

Il 17 novembre, alla Fiera del Tartufo di Asti in vendita le clementine calabresi anti-femmicidio. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne le imprenditrici agricole di Confagricoltura Donna Calabria sostengono i centri antiviolenza, in ricordo di Fabiana Luzzi massacrata dall’ex fidanzato in un agrumeto a Corigliano Calabro in provincia di Cosenza.
Da questa iniziativa, supportata dal movimento D.i.Re (Donne in rete contro la violenza), è nata la sinergia con Confagricoltura Donna Piemonte che, insieme all'associazione Donna Futuro e ad Agriturist,  domenica 17 novembre, ad Asti, durante la Fiera Regionale del Tartufo allestita in piazza Statuto, dalle 9 alle 17 venderà le clementine della non violenza alle donne.
L’obiettivo è di aiutare e promuovere i centri antiviolenza che operano affinché  la violenza maschile contro le donne sia una violazione dei diritti umani. Il ricavato sarà devoluto a questi centri.
«L’iniziativa – spiega la Presidente di Confagricoltura Donna Piemonte, Maria Teresa Melchior - non è solo tesa a raccogliere fondi, ma soprattutto a  sensibilizzare e tenere alta l’attenzione sul problema della violenza sulle donne. Solo con  l’adesione e il coinvolgimento della società, in un continuo impegno, si contribuirà al cambiamento culturale necessario per affermare il valore della dignità, dei diritti e della vita delle  donne».