Confagricoltura Donna
Donnagricoltura Tour fa tappa in Emilia-Romagna: visita ai Vigneti della Croara il 18 settembre
03.09.2018

Donnagricoltura Tour fa tappa in Emilia-Romagna: visita ai Vigneti della Croara il 18 settembre

Per il secondo anno consecutivo Confagricoltura Donna Emilia Romagna organizza un’altra tappa di Donnagricoltura Tour. Distesa tra il corso del Po a nord e i rilievi appenninici a sud, l’Emilia Romagna è considerata tra le più fertili e produttive d’Italia, grazie anche all’influsso del Mar Adriatico che mitiga il clima nella zona costiera, un contrasto tra la montagna e il mare che offre al visitatore paesaggi mozzafiato, meraviglie per gli occhi e per lo spirito in un misto di colori e profumi della terra, di allegria, di musica, di cinema, di arte. La cultura artistica ha trovato terreno fertile in questa terra e vi ha piantato le sue profonde radici, quali le opere di Verdi e la poesia del Pascoli fino ad arrivare al cinema dell’inconfondibile Fellini, entrato nel mito grazie ai suoi tanti capolavori, le cui sceneggiature hanno preso vita in questi luoghi. Il viaggio in Emilia Romagna non può prescindere dalla scoperta dell’arte del gusto, di una cucina fatta di sapori forti e raffinati.
In Emilia Romagna è possibile divenire spettatore in qualsiasi posto; resta solo da scegliere lo spettacolo da una lista senza fine. Bologna è una terra che si estende in pianura, lungo il Reno e il Panaro, in collina e in montagna, tra le dorsali del Santerno e Senio a Est, tra il Reno, il Panaro e il Dardagna a Ovest. Tante le pianure, le colline, le valli e le zone montuose, con l’Appennino Bolognese e la sua cima più alta, il Corno alle Scale, che sfiora i 2.000 metri di altezza. Il territorio offre numerose aree naturalistiche, tra cui il Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, il Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone, il Parco Regionale Abbazia di Monteveglio. Si trascorrerà una giornata in questa provincia, e più precisamente nelle colline di San Lazzaro, sulle prime colline ad est di Bologna e all’interno del parco naturale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa.
Il programma
Ore 10.00: arrivo presso l’Azienda Agricola Biologica “Tenuta Santa Cecilia Vigneti della Croara di
Nicoletta Madrigali”, in località Croara, San Lazzaro (Bo), per una visita all’interno dell’azienda.
Ore 12.00: visita all’esterno della Tenuta con guida geologica.
Ore 13.00: rinfresco presso l’azienda agricola.
Ore 14.30/15.00: visita all’Abbazia di Santa Cecilia della Croara, riconosciuto monumento di pace
dall’Unesco.
Ore 17.30: saluti di commiato e arrivederci alla prossima tappa!
 
La nostra visita
Azienda agricola Santa Cecilia Vigneti della Croara di Nicoletta Madrigali – Via Croara, n. 7/H, 40068 San Lazzaro di Savena (Bo).
L’azienda agricola biologica Tenuta Santa Cecilia Vigneti della Croara è situata in località Croara, sulle prime colline ad est di Bologna e all’interno del parco naturale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa. Il territorio vanta storicamente una documentata vocazione per la viticoltura, grazie al suolo, che è geologicamente definito come “terre dei gessi e sabbie gialle”, e ad un microclima particolarmente favorevole. Fin dalla sua costituzione, l'azienda agricola è stata gestita seguendo i canoni dell'agricoltura biologica, senza ricorrere all'utilizzo di prodotti chimici di sintesi e diserbanti, ma unicamente con concimi naturali, rame e zolfo per la cura del vigneto. I terreni sono mantenuti inerbiti per evitare l'erosione del suolo collinare. La dimensione contenuta del vigneto è ideale per seguire direttamente ogni fase della lavorazione delle uve. La coltivazione, attraverso il recupero degli antichi saperi legati alle fasi della potatura e della vendemmia, e le moderne tecniche di vinificazione biologica, con un uso limitato di solfiti, conferiscono ai vini freschezza e naturalità. Dalle uve si producono l'autoctono Pignoletto D.O.C.G., nelle versioni Superiore, Frizzante e Spumante, Barbera D.O.C. Fermo e Frizzante e Merlot D.O.C. Oltre alla selezione dei vini biologici si produce olio-extra vergine di oliva di due qualità, miele e frutta. Tutti i prodotti sono certificati dalle normative europee sull'agricoltura biologica, che garantiscono la qualità dei prodotti ottenuti con il metodo biologico.
Abbazia di Santa Cecilia della Croara – Via Croara, n. 21, 40068 San Lazzaro di Savena (Bo)
Sulle colline a sud di San Lazzaro di Savena, all'ombra di maestosi pini domestici, sorge l’Abbazia di Santa Cecilia della Croara. Era parte di un antico convento dal quale dipendevano poderi e oratori dei dintorni; oggi rimane il piccolo chiostro annesso alla chiesa. Dal piazzale si può scorgere un bel panorama su Bologna e la pianura. L'insieme di costruzioni, comprendente la chiesa, il chiostro, l'ex convento, il campanile e ciò che resta del piccolo camposanto, è stato proclamato Monumento messaggero di una cultura di pace dall’Unesco. Non si conosce la data di costruzione della chiesa; il primo documento ufficiale che ne attesta l’esistenza è datato 14 novembre 1095. Delle opere d’arte in esso contenute oggi rimangono pochi, ma pregevoli esempi, fra i quali spiccano una Via Crucis in cotto policromo del XVII sec., due quadri del Mastelletta (uno rappresentante Santa Cecilia sull’altare maggiore e l’altro San Girolamo), un dipinto della scuola di Guido Reni rappresentante Sant'Antonio da Padova e una bella pala con Gesù bambino e un angelo, attribuito ad Annibale Carracci. In sacrestia si conserva un’interessante statua in cotto del XV sec. rappresentante Santa Cecilia.

Per informazioni rivolgersi:
Segreteria Confagricoltura Donna Emilia Romagna
Dr.ssa Maria Stefania Devescovi
Email: donna-er@confagricoltura.org; tel. 051/783919

(Nella foto: la tappa di Ravenna)