Mondo Agricolo
Accordo sulla ricerca Cnr e Fraunhofer-Gesellschaft anche per l'agricoltura intelligente
28.06.2019

Accordo sulla ricerca Cnr e Fraunhofer-Gesellschaft anche per l'agricoltura intelligente

Creare sinergie e sviluppare attività congiunte nel settore dell'agricoltura intelligente oltre che nei comparti delle comunicazioni quantistiche, dei beni culturali e dell'industria 4.0. E’ l’obiettivo dell'accordo quinquennale siglato a Roma il 12 giugno scorso dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) che conta oltre 100 istituti e 8mila dipendenti che svolgono attività nazionali di ricerca di base e applicata e dal suo omologo tedesco Fraunhofer-Gesellschaft zur Förderung der angewandten Forschung, tra i maggiori centri europei per la ricerca applicata (con oltre 26.600 dipendenti e 72 istituti e unità di ricerca).   
“Potenzieremo ulteriormente la nostra collaborazione - ha detto il presidente del Cnr, Massimo Inguscio - avviando attività verso obiettivi comuni nel campo della ricerca, dell'innovazione e del trasferimento tecnologico. Aumenteremo, inoltre, la capacità di attrarre fondi e risorse, la divulgazione e qualsiasi altra attività concordata”.
I due enti hanno già collaborato in diversi progetti di ricerca europei: grazie a questo accordo un comitato congiunto si occuperà di stabilire e pianificare nuovi progetti che verranno poi formalizzati con accordi scritti.
“La cooperazione internazionale con partner eccellenti è un requisito fondamentale per la ricerca al massimo livello, mirata al trasferimento di conoscenza - ha dichiarato Reimund Neugebauer - la collaborazione con il Cnr dell’Italia ha già dato prova di grande successo in molti progetti europei”. (F.B.)