Mondo Agricolo
Il nuovo pomodoro Bronzeo allevia sintomi delle infiammazioni intestinali
16.03.2018

Il nuovo pomodoro Bronzeo allevia sintomi delle infiammazioni intestinali

Un singolo pomodoro ha l’effetto di 5 chilogrammi di uva rossa sulle infiammazioni intestinali.  Ne migliora i sintomi grazie all’elevato contenuto di polifenoli. Il nuovo pomodoro “bronzeo”, così chiamato per il colore della buccia, arriva dalla ricerca: è stato creato e testato dall’Ispa del Cnr (Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Consiglio nazionale delle ricerche), unità di Lecce, in collaborazione con Cathie Martin ed Eugenio Butelli del John Innes Centre, Norwich e con Marcello Chieppa dell’Irccs (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) S. De Bellis di Castellana Grotte. I risultati sono stati pubblicati  sulla rivista Frontiers in Nutrition.
“Nei nostri laboratori - spiega Angelo Santino dell’Ispa-Cnr coordinatore dello studio - siamo riusciti ad ottenere, attraverso l’ingegneria metabolica, una linea di pomodori, che abbiamo chiamato bronzeo per il colore metallico e bronzato della buccia, che contengono una combinazione unica di polifenoli. Si tratta, in particolare di flavonoli, antocianine e stilbenoidi”. I risultati delle prove in topi affetti da infiammazione cronica intestinale, indicano che questa combinazione di polifenoli è in grado di migliorare i sintomi dell’infiammazione intestinale. “Tra gli effetti benefici - ha sottolineato  Aurelia Scarano dell’Ispa-Cnr - abbiamo osservato un miglioramento nella composizione del microbiota, con arricchimento in batteri lattici positivi e una riduzione sia nel contenuto di sangue nelle feci, sia nella secrezione di fattori infiammatori”.  (F.B.)