Mondo Agricolo
Il pomodoro Yoom vince il premio all’innovazione di Fruit Logistica
10.02.2020

Il pomodoro Yoom vince il premio all’innovazione di Fruit Logistica

Il pomodoro Yoom della multinazionale Syngenta Seeds si è aggiudicato il premio per l’innovazione di Fruit Logistica 2020, la grande kermesse berlinese dedicata all’ortofrutta che si è chiusa il 7 febbraio scorso con 3.300 espositori provenienti da 93 paesi.

L’Innovation Award (Fruit Logistica Innovation Award, Flia) è il premio che ogni anno viene assegnato al prodotto più innovativo e high tech dell’ortofrutta internazionale. Il vincitore del concorso viene decretato dai visitatori, oltre 78mila operatori che provengono da 135 Paesi per partecipare alla fiera, tra i dieci migliori prodotti, servizi e soluzioni tecniche lanciati lo scorso anno.

La novità di Syngenta Seeds si è guadagnata il 30% dei voti spodestando dal trono un prodotto italiano, il kiwi rosso dal gusto orientale prodotto da Jingold, che l’anno scorso si era aggiudicato il prestigioso riconoscimento. «Tomato Yoom» è una nuova linea di pomodoro dall'inconfondibile colore viola scuro, ricco di antociani e dal sapore agrodolce. Si tratta di una varietà innovativa, è adatta a tutte le stagioni e condizioni di coltivazione, compresa la luce artificiale. Il Gruppo olandese aveva già vinto nel 2012 per il suo peperoncino rosso "Angello". “Siamo felici di aver vinto di nuovo questo premio, è un grande riconoscimento per il nostro lavoro, nonché una meravigliosa motivazione per il nostro team ", ha dichiarato Jérémie Chabanis, responsabile di questa categoria in ambito Eame in Syngenta.

In seconda posizione si è classificato «Imballaggi compostabili, flessibili, stampati», una novità del packing di Silbo Sp. Z.o.o., un’azienda polacca che ha proposto imballaggi certificati compostabili ed ecologici, privi di solventi, dedicati a frutta e verdura e realizzati con inchiostri e adesivi a base di acqua.
La medaglia di bronzo è stata infine assegnata ancora a un’azienda polacca (Witold Gaj) che ha presentato  «SoFruMiniPak EcoView», un’innovazione che riguarda sempre l’ambito del packaging, una confezione semplice e a chiusura rapida per frutta e funghi, disponibile con coperchio separato o integrato.

Tra i dieci prodotti selezionati per la finale c’era anche «Violì», la novità italiana presentata da Apofruit : un carciofo ibrido dal cuore tenero, tendente al viola, coltivato secondo precise tecniche di produzione e piani di controllo in grado di assicurare calibri costanti e livelli di qualità unici.
Violì è disponibile per ben nove mesi all'anno e fa parte di un progetto che era stato annunciato alla fine del 2018: la creazione di una rete di imprese e di un marchio per valorizzare e garantire l’eccellenza del carciofo italiano e portare sul mercato standard qualitativi più elevati e uniformi, tracciabilità completa e promozione verso il consumatore. (F.B.)
 
  
Nella foto da sinistra: Jérémie Chabanis, Luis Ortega e Rik Lootensil di Syngenta Seeds, l’azienda che ha vinto il Fruit Logistica Innovation Award con il pomodoro Yoom