Mondo Agricolo
La zootecnia italiana all’Agritex di Hyderabad con CremonaFiere
08.09.2017

La zootecnia italiana all’Agritex di Hyderabad con CremonaFiere

Passaggio in India per CremonaFiere. In attesa delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, previste per il 25-28 ottobre, l’ente fieristico sta presentando  il sistema zootecnico italiano ad alta produttività all’Agritex, fiera di riferimento per il settore agro-zootecnico indiano, in corso dal 7 fino al 9 settembre al Hitex Exhibition Centre di Hyderabad.
L’obiettivo della missione è quello di moltiplicare le occasioni di business e sviluppo tra l’Italia e l’india che è il maggior produttore di latte (bovino e bufalino) al mondo, ma ha notevoli margini di evoluzione,  necessita di tecnologie, prodotti e servizi. 
 
La missione organizzata da CremonaFiere è svolta in collaborazione con la società organizzatrice di Agritex, la Kenes Exhibitions ltd. di Tel Aviv, branch fieristica del Gruppo Kenes, leader internazionale nell'organizzazione di eventi ad elevato contenuto tecnico-scientifico in particolare nelle nano- tecnologie, nell'agricoltura e zootecnia, nelle biotecnologie e nel trattamento acque.
Agritex, focalizzato sulle nuove tecnologie ed innovazioni in ambito agro-zootecnico, si tiene quest'anno in contemporanea con “Dairy Show 2017”, rassegna riservata all'ambito zootecnico e lattiero-caseario, e con “Food Pro India”, mostra-convegno dedicata alle tecnologie di produzione e trasformazione alimentare. Le manifestazioni hanno il supporto del Governo dello Stato di Telangana, dell'Associazione Agricoltori dello Stato di Telangana e della National Bank for Agriculture and Rural Development, i cui rappresentanti incontreranno le imprese italiane il 7 settembre.
 
Proprio il 7 settembre, agli operatori indiani delle filiere del latte e della commercializzazione di macchine, attrezzature e prodotti, CremonaFiere ha presentato il modello agro-zootecnico italiano ad alta produttività assieme alla prossima edizione delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona. A margine della presentazione è organizzata una sessione di incontri diretti B2B tra le aziende italiane presenti (genetica, attrezzature e macchine per zootecnia, ed energie rinnovabili da fonti agro-zootecniche) e imprese e associazioni indiane della filiera zootecnica e del lattiero-caseario.
Domani, venerdi 8 settembre, sono in programma visite ad aziende indiane agrozootecniche e del lattiero-caseario, per approfondire la conoscenza del sistema produttivo ed allevatoriale del Paese, della distribuzione commerciale e del sistema cooperativistico e per individuare nuove occasioni di export di know-how e prodotti.
 
La produzione di latte in India si attesta sui 156 milioni di tonnellate di latte l’anno, pari al 18% della produzione globale. Lo scorso anno gli Stati e Telangana – che ha come capitale Hyderabad, la città che ospita l’Agritex – hanno prodotto il 9,5% del totale della materia prima indiana, pari a 14 milioni di tonnellate. Il valore dell’industria lattiero-casearia indiana è stato stimato in circa 70 miliardi di USD nel 2014-15.
Secondo uno studio di Rabobank, fra il 2012 e il 2020 il mercato dei prodotti lattiero-caseari a valore aggiunto in India è stimato in crescita dal 21% al 31%. Oggi le cooperative e le imprese private di lavorazione e trasformazione gestiscono 100 milioni di litri al giorno, entro il 2020 ne gestiranno quotidianamente 160 milioni di litri.
Insieme alle aziende che affianchiamo nel corso delle Fiere Zootecniche così come nel resto dell’annospiega il presidente di CremonaFiere Antonio Pivatra i Paesi target del 2017 abbiamo scelto l’India per le interessanti prospettive che rivelano i numeri del settore”.
La missione indiana fa seguito a quella in Iran di un anno fa ma è solo il più recente frutto di un intenso lavoro sui mercati internazionali intrapreso con convinzione da CremonaFiere. Nel frattempo CremonaFiere si è già attivata in mercati d’interesse tra cui Turchia, Repubblica Ceca, Australia, Cina, e con incoming buyer europei, in particolare nord ed est Europa, nord Africa e sud America. (F.B.)