Mondo Agricolo
Lapo Gondi nuovo presidente dei Giovani della Toscana
26.02.2019

Lapo Gondi nuovo presidente dei Giovani della Toscana

“Essere più presenti e rappresentati per contare di più. Non solo nelle stanze della politica nazionale e comunitaria, ma anche nei luoghi dove si fa ricerca, ad esempio nelle università, per esprimere tutte le necessità del mondo produttivo: il nostro obiettivo è quello di essere chiamati ai diversi tavoli e confrontarci a tutti i livelli sui grandi temi, cominciando dalla nuova Pac, e costruire l’agricoltura del futuro”. Così Lapo Gondi, classe 1976, nuovo presidente di Anga Toscana, l’associazione dei giovani di Confagricoltura, e amministratore unico dal 2008 della Fattoria di Volmiano, l’azienda olivicola di famiglia, descrive le aspirazioni e le richieste delle nuove generazioni di imprenditori agricoli.
Un primo passo in questa direzione sarà la presentazione di un documento unitario che presenterà le istanze e le nuove sfide che i giovani agricoltori intendono cogliere sia in sede europea che nazionale. “Lo stiamo elaborando - spiega Gondi - partendo dai temi della Pac e dalla necessità di poter contare su nuove agevolazioni per il credito: i giovani agricoltori hanno difficoltà a esse finanziati e i contributi a fondo perduto del Programma di Sviluppo Rurale,  spesso non sono sufficienti”.
I giovani agricoltori dell’Anga Toscana vogliono anche partecipare ai momenti di confronto ai tavoli regionali: “Abbiamo chiesto – spiega Gondi -  di partecipare in modo attivo alle riunioni tra le organizzazioni agricole e la Banca della Terra. Già i giovani hanno la priorità nell’assegnazione dei fondi ma non partecipano al tavolo”.
“Un altro obiettivo – aggiunge il presidente di Anga Toscana - è quello di crescere come numero di iscritti. A breve faremo partire una campagna associativa. In Toscana la partecipazione ad Anga è sempre stata molto forte, ma bisogna anche fare i conti con il ricambio generazionale. Puntiamo a essere presenti in tutti i settori agricoli delle regione, da quello olivicolo e vitivinicolo a quello florovivaistico, zootecnico, cerealicolo e ortofrutticolo”. Ad oggi Anga Toscana conta una settanta di iscritti nella regione, suddivisi per lo piu' tra Firenze, Siena e Grosseto.