Mondo Agricolo
L’insalata di quarta gamma a lunga shelf life vince l’Innovation Award di Fruit Logistica
17.02.2017

L’insalata di quarta gamma a lunga shelf life vince l’Innovation Award di Fruit Logistica

L’insalata di quarta gamma a lunga shelf life vince l’Innovation Award di Fruit Logistica
 
Due aziende italiane arrivate in finale, il gruppo veneto Turatti, produttore di macchine da taglio per la quarta gamma, e i Consorzi di produttori  melicoli altoatesini Vip e Vog con jello , nuova varietà di mela gialla lanciata a fine 2016 anche sul mercato italiano.
 
Alla fine, però, l’Innovation Award di Fruit Logistica a Berlino, il riconoscimento internazionale più importante del settore ortofrutticolo, se lo è aggiudicato quest’anno l’azienda olandese Rijk Zwaan con Knox, l'insalata di quarta gamma a pinking ritardato.
A decretarne la vittoria i visitatori che hanno partecipato alla grande kermesse sull’ortofrutta che si è chiusa il 10 febbraio scorso.
 
In seconda posizione The Cracking Monkey – Pili Nuts della tedesca Die Frischebox GmbH,   che ha proposto delle  noci pre-incise ed ad alto contenuto di vitamina E che si aprono con uno schiaccianoci brevettato, riciclabile e venduto insieme al frutto stesso.
 
Si è classificato al terzo posto  Natupol Excel – Bumble Bee Vision, realizzato dall’olandese Koppert Biological Systems: un sistema che aiuta le api a orientarsi per l’impollinazione durante i mesi bui dell’anno, con poca luce in serra, e a ritrovare il cammino verso l’alveare,.
 
Knox, l’innovazione salita sul gradino più alto del podio, è invece il risultato di un decennale lavoro di ibridazione che ha potenziato un “carattere” capace di ritardare il “pinking”, l’antiestetica alterazione di colore verso il rosa-marrone dovuto all’ossidazione dell’insalata di quarta gamma dopo il taglio. 
 
Questa caratteristica è quindi  in grado di prolungare di due giorni la shelf life della quarta gamma, come hanno dimostrato prove in laboratorio e in produzione eseguite su 10 tipi di insalate tra cui Iceberg e Batavia. Knox era stato lanciato ufficialmente sul mercato nel settembre 2015, ma ora l’azienda sta lavorando per ampliare l’assortimento varietale di insalate “a pinking ritardato”.
 
Uno dei principali vantaggi di Knox è che non necessita di bassi livelli di ossigeno nel packaging come avviene di solito per la quarta gamma e quindi consente di ridurre i costi dei produttori di quarta gamma.  Un altro punto di forza è la completa assenza di odori avvertita dal consumatore quando apre la busta o la vaschetta.
  
I produttori di quarta gamma nel Regno Unito, Polonia, Austria e Usa stanno già lavorando con le insalate Knox, mentre in altri Paesi sono in corso delle prove. (F.B.)