Mondo Agricolo
Riflettori sulla riscoperta di antiche varietà di cereali alla Notte Europea dei Ricercatori 2018
22.09.2018

Riflettori sulla riscoperta di antiche varietà di cereali alla Notte Europea dei Ricercatori 2018

Il ritorno alla coltivazione di mais Nero Spinoso, un’antica varietà della Valle Camonica apprezzata per le caratteristiche nutrizionali. E ancora, la scoperta di una cultivar locale tradizionale di grano saraceno “siberiano” (Fagopyrum tataricum), tipica della Valtellina e Valcamonica e ricca di proprietà antiossidanti, che verrà registrata come “Grano Siberiano Valtellinese” nel Registro Nazionale delle Varietà da Conservazione.
I risultati di queste due attività di ricerca svolte dall'Università della Montagna (Unimont) - Università degli Studi di Milano verranno presentati al pubblico il 28 settembre a “MEETmeTONIGHT 2018”, una delle iniziative programmate nella Notte Europea dei Ricercatori a Milano, Napoli e altre città in Lombardia (Brescia, Castellanza, Cremona, Edolo, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Sondrio) e in Campania (Portici e Procida).
In queste citta si svolgerà infatti la versione italiana della Notte Europea dei Ricercatori che si svolge contemporaneamente in numerose città europee. Un'iniziativa nata nel 2005 e promossa dalla Commissione Europea per coinvolgere ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei.
L'obiettivo è creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale.
Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti. Per il 2018 l’iniziativa coinvolge in Italia 9 progetti per un totale di 116 città e vedrà svolgersi un grande numero di eventi sparsi sul territorio.