Mondo Agricolo
Spesa ai tempi del Covid-19: i consumatori scelgono hamburger di scottona
27.03.2020

Spesa ai tempi del Covid-19: i consumatori scelgono hamburger di scottona

Dopo anni di difficoltà, si registra una lieve ripresa degli acquisti di carne bovina (+0,6% in volume secondo Ismea). Le migliori performance si confermano per le carni di scottona italiana, per le quali il Veneto si è specializzato.
In questo periodo di crescita dei consumi casalinghi – per l’emergenza Covid-19 - molti consumatori stanno privilegiando proprio gli hamburger di scottona. Anzi si può dire che, in un certo senso, siano essi a trainare il consumo di carne bovina. Gli hamburger di scottona piacciono molto alle fasce di consumatori più giovani, che apprezzano piatti veloci ma di qualità e gusto.
“Il Veneto è un grande produttore di scottona e di vitellone, due produzioni tipiche regionali – spiega Enrico Pizzolo, presidente della sezione regionale Bovini da carne di Confagricoltura Veneto -. La scottona non è una razza, ma una femmina di bovino tra i 15 e i 22 mesi che non ha ancora partorito. Una carne ritenuta pregiata per la morbidezza e il sapore. Stiamo notando un aumento di richiesta di scottona, dovuto probabilmente a una maggiore consapevolezza dei consumatori nello scegliere sempre più prodotti locali e di qualità”.
“In Veneto - conclude Pizzolo - abbiamo una grande tradizione nella produzione di scottona, grazie a una lunga esperienza ed alla conoscenza di tecniche particolari nell’ingrasso della carne e nella lavorazione che utilizziamo solo noi. La scottona è l’emblema del nostro modus operandi: concentrarsi sempre di più sul prodotto local e di qualità”.