Mondo Agricolo
Terreni in Ungheria: diritto al risarcimento del danno subito da agricoltori stranieri per la cancellazione dell'usufrutto
31.10.2017

Terreni in Ungheria: diritto al risarcimento del danno subito da agricoltori stranieri per la cancellazione dell'usufrutto

In relazione ad una legge dello Stato di Ungheria - che ha cancellato, senza compensazione, i diritti di usufrutto registrati sui terreni agricoli a favore di parenti non stretti -  lo Studio Legale ungherese Lajos ci informa che sta preparando un’azione di gruppo per ottenere il rimborso dei danni subiti dagli agricoltori stranieri che avevano acquisito l'usufrutto (lasciando la nuda proprietà ai titolari). Ha attivato questa iniziativa perché il Tribunale Costituzionale d’Ungheria ha stabilito che la mancanza della compensazione dei danni è incostituzionale. C’è anche da dire che le pretese andranno in prescrizione a breve.
Lo studio legale ha dato appuntamento agli agricoltori stranieri, tra cui quelli italiani – che siano stati espropriati dei diritti di usufrutto sui terreni agricoli ungheresi - presso la propria sede a Budapest (Váci Utca 81) il 22 novembre 2017 dalle ore 17.00. Per informazioni scrivere  a l.lajos@llf.hu o telefonare al numero 003613316171.
In base alle notizie forniteci dai legali dal 1994 il diritto ungherese rende quasi impossibile ai potenziali compratori stranieri l’acquisto di terreni agricoli. Molti di coloro che non avevano potuto comprare dei terreni avevano però acquistato, i diritti di usufrutto per poterla lavorare. L’acquisizione del diritto di usufrutto da parte di singoli e società era perfettamente legale. Gli acquirenti pagavano la tassa di registro allo Stato e il Catasto registrava i diritti acquisiti in buona fede.
Lo studio legale Lajos ha anche un sito in lingua italiana (che può essere visionato cliccando qui).  G.M.