Mondo Agricolo
Un rivestimento commestibile per aumentare la shelf life e ridurre gli imballaggi dell’ortofrutta
20.12.2019

Un rivestimento commestibile per aumentare la shelf life e ridurre gli imballaggi dell’ortofrutta

Un rivestimento commestibile realizzato con materiali vegetali per gli avocado che servirà a raddoppiare la shelf life a tutto vantaggio del consumatore. I frutti con questo packaging commestibile saranno messi in vendita in Europa per la prima volta questa settimana, come riporta il quotidiano inglese "The Guardian", da grandi catene di supermercati in Germania e Danimarca.
Il rivestimento è insapore, ma ha il vantaggio di essere anche sostenibile perché può contribuire a ridurre i rifiuti di frutta e verdura freschi lungo la catena di approvvigionamento e l'utilizzo di imballaggi in plastica che sono oggi a rischio tassazione. Può essere utilizzato con molti prodotti ortofrutticoli, è un rivestimento spray ed è stato sviluppato da Apeel Sciences, una startup fondata nel 2012 con una sovvenzione della Bill&Melinda Gates Foundation per aiutare a ridurre gli sprechi alimentari nei paesi in via di sviluppo senza accesso alla refrigerazione. L’innovazione controlla i due principali fattori che causano il deterioramento dei prodotti freschi; la velocità con cui l'acqua fuoriesce dalla superficie di frutta e verdura e la velocità con cui entra l'ossigeno. Ciò consente ai prodotti trattati di rimanere freschi più a lungo.
La tecnologia è stata lanciata l'anno scorso negli Stati Uniti, dove ha contribuito a diminuire di più della metà lo spreco di prodotti freschi dei supermercati, tra cui mele, asparagi, lime e limoni. Nella UE è stata autorizzata dalla Commissione europea a giugno, ed è già in fase di test nel Regno Unito da parte di Asda, dove la catena di supermercati dovrebbe infatti lanciare un indagine di mercato nel 2020, dopo un esperimento questo autunno sui mandarini provenienti dal Perù e test sui cetrioli, che potrebbe eliminare la necessità di imballaggi in plastica. (F.B.)