22.12.2015

Pensionati di Confagricoltura: produttori, chef e amici insieme per gli anziani meno fortunati. Un'iniziativa realizzata con la comunità di S.Egidio e l'Associazione "Viva gli anziani"

Ad addolcire questo Natale degli anziani meno fortunati della Comunità di Sant’Egidio ci penseranno i Pensionati di Confagricoltura, da sempre impegnati nel sociale, anche attraverso la Onlus “L’età della Saggezza”.
 
I Pensionati di Confagricoltura parteciperanno al tradizionale pranzo di Natale organizzato da “Viva gli Anziani”, un’associazione di anziani e non, che nello spirito della Comunità hanno deciso di mettere le loro energie al servizio della solidarietà. E regaleranno ai presenti, sessanta persone indigenti, sole o ricoverate in istituti, un pacco dono contenente generi alimentari: olio extra vergine di oliva di Assofrantoi, pomodori Pelati della Fiammante – Op Mediterranea, pasta, succhi di frutta, biscotti, pandori.
 
In cucina Perla ed Enrico, rispettivamente responsabile di sala e chef del ristorante “Casetta Magli”, a Pianoro, sui Colli Bolognesi, che hanno coinvolto in questa iniziativa tanti amici, chef e produttori, i quali hanno accolto con entusiasmo l’invito, mettendo a disposizione tutti gli ingredienti necessari per realizzare un pranzo di Natale veramente “con i fiocchi”.
 
Melanzane alla parmigiana dello chef Stefano Callegari, Ricotta di bufala dell’azienda La Cilentana, Mozzarella di bufala del caseificio Barlotti, Rigatoni all’amatriciana con guanciale selezione HQF, Picchiapò alla romana, Tiramisù dello chef Marco Gallotta, Pane e Panettoni preparati dalla chef Cristina Bowerman.
 
Un’iniziativa che conferma il valore degli anziani nella nostra società e l’importanza della solidarietà verso le fasce più deboli e bisognose, a cui i Pensionati di Confagricoltura rivolgono i più sinceri auguri di Buon Natale.