19.09.2017

Formazione specialistica per chi vuole lavorare in agricoltura e nella ristorazione: nuovi corsi della Fondazione Bio Campus

 
Sei un giovane imprenditore agricolo o hai un’azienda di famiglia e vuoi specializzarti nel settore? Oppure, detieni e lavori in un agriturismo e sei alla ricerca di un corso breve, ma intenso che possa farti apprendere le conoscenze dell’enogastronomia?

Se ti ritrovi in una di queste circostanze, allora l’ITS Bio Campus è quello che fa per te. L’istituto è una scuola ministeriale post-diploma che ha all’attivo due percorsi, uno in Agricoltura biologica e l’altro in Enogastronomia di qualità, volti a formare due figure lavorative specializzate: il Tecnico delle imprese agro-zootecniche e biologiche (dedito alla gestione di attività produttive sia animali che vegetali, dalla progettazione alla trasformazione) e il Tecnico delle preparazioni agro-alimentari ed enogastronomiche (svolge attività relative alla preparazione di pasti, incentrandosi in particolare sulla tipicità dei prodotti e del territorio). Entrambi gli indirizzi offrono all’allievo un bagaglio totale di solide competenze scientifiche, tecnologiche, logistico-organizzative, comunicative e linguistiche, permettendo ai giovani diplomati ITS di assumere ruoli determinanti nei processi di innovazione e trasferimento tecnologico, interagendo con gruppi di lavoro multi-competenti.

L’ITS Bio Campus mira a rinvigorire il tessuto produttivo nazionale, a partire proprio con l’esaltazione della vocazione agricola del territorio dell’Agro Pontino. L’obiettivo formativo è quello di creare delle figure tecniche specializzate nella cucina o nell’agricoltura, al momento carenti, che possano permettere un cambiamento nel sistema economico e produttivo delle imprese italiane. Il Bio Campus si rivolge a 20 allievi, che dopo un’attenta selezione, potranno accedere ai corsi biennali di 1800 ore, la cui metà sarà dedicata a lezioni frontali e laboratori, mentre l’altra in stage formativi presso aziende del settore. Per tale motivo, la frequenza è essenziale affinché il giovane possa apprendere a pieno le nuove conoscenze formative e a tal proposito la scuola offre l’opportunità vitto e alloggio ad alunni fuorisede. I percorsi ITS sono progettati in modo da essere rivolti anche ai lavoratori del settore e a tutti colore che hanno intrapreso un percorso universitario attinente al corso ITS, mediante la personalizzazione del curriculum formativo e il riconoscimento crediti.
 
Ideati al fine di conciliare gli impegni lavorativi e la frequenza dei percorsi. ITS e Impresa definiscono il numero di ore di formazione. Esso varia in base all’attività svolte dallo studente-lavorativo, fatta salva la facoltà di ridurre tale monte ore a seguito di riconoscimento crediti; di fatto, alcuni moduli formativi potranno essere fruiti mediante formazione a distanza (FAD).
 
Nel dettaglio, al termine dei due anni, dopo aver superato con esiti positivi sia le prove intermedie che l’esame finale, si ottiene il Diploma di Stato di Tecnico Superiore, ma l’istituto permette di conseguire, senza costi aggiuntivi, anche altri certificati inerenti al percorso di studi scelto. Il costo di ogni corso è molto irrisorio: una quota complessiva pari a 500 euro, pagabile in rate da 125 euro a scadenza semestrale.
Se anche tu vuoi specializzarti nell’Agricoltura biologica o nell’Enogastronomia di qualità non perdere l’occasione di presentare domanda di iscrizione, in scadenza il 10 Ottobre, per la selezione del nuovo anno scolastico; i posti limitati, solo 20, saranno garantiti a chi sarà in linea con i requisiti richiesti. Per avere maggiori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale dell’ITS Fondazione Bio Campus e alla lettura del bando per il nuovo anno, nonché a partecipare agli Open Day dedicati ai due percorsi: il 21 Settembre la lezione di cucina con lo Chef Gianluca Scolastra e il 26 Settembre la lezione di apicoltura con il Prof. Antonio Lo Iacono e la Dott.ssa Tiziana Zottola dell’Istituto Zooprofilattico di Latina.