30.11.2017

Lettera della Filiera vino sul documento della presidenza UE sull'uso nocivo delle bevande alcoliche

In allegato la lettera della Filiera del Vino italiana, indirizzata al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ai ministri per le Politiche agricole e Salute Maurizio Martina e Beatrice Lorenzin, con cui si chiede l’intervento del governo a Bruxelles, a difesa del vino.
Si chiede che non venga sostenuto dal voto dell’Italia il documento della presidenza di turno dell’Unione Europea (Estonia) che vuole limitare il libero commercio di bevande alcoliche all'interno dell'UE, per motivi di salute pubblica. In questo modo si colpisce la filiera del vino che ha sempre sostenuto il consumo moderato.
Bruxelles deve tener conto della cultura del vino e più in generale della diversità dei contesti nazionali. I Paesi dove tradizionalmente si consuma più vino, infatti, sono quelli dove i danni da abuso di alcol sono minori.