30.01.2018

Incentivi per la digitalizzazione: dal 30 gennaio si può richiedere il voucher

Da martedì 30 gennaio - tramite il sito del Ministero dello Sviluppo Economico e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018 - è possibile presentare le domande per i voucher per la digitalizzazione delle mPMI.
L’intervento, coerente con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, è riconducibile all’area tematica Agenda digitale, smart communities e sistemi di mobilità intelligente.
Il voucher è destinato all'acquisto di hardware, software e servizi specialistici per digitalizzare i processi aziendali e favorire l'ammodernamento tecnologico. Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro. 
Possono beneficiare del voucher le imprese operanti in tutti i settori di attività economica a eccezione di quelli esclusi dall’articolo 1 del regolamento (UE) n. 1407/2013 (aiuti “de minimis”) quali il settore della produzione primaria di prodotti agricoli e della pesca e acquacoltura.
Possono accedere alle agevolazioni anche le reti d’impresa dotate di soggettività giuridica (cd. reti-soggetto) iscritte al Registro delle imprese.
 
Le spese ammissibili devono essere riferite all’acquisto di software, hardware o servizi che abbiano come obiettivo il miglioramento dell'efficienza aziendale; la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro; lo sviluppo di soluzioni di e-commerce; la connettività a banda larga e ultralarga; la connessione internet tramite tecnologia satellitare; la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle suddette piccole e medie imprese.
 
Per ulteriori informazioni: areambiente@confagricoltura.it; 06.6852.393.