09.11.2018

Agriturist: positiva l'iniziativa del ministro Centinaio contro l'abusivismo turistico

“Apprezziamo che il ministro delle Politiche agricole, alimentari e del Turismo Gian Marco Centinaio abbia deciso d’intervenire contro l’abusivismo turistico annunciando i codici identificativi per b&b. L’Italia è un paese votato al turismo e al connubio di alta qualità tra territorio e prodotti agroalimentari. Le strutture prive di controlli ci fanno una concorrenza sleale”. Lo ha detto Cosimo Melacca, presidente di Agriturist (Confagricoltura), commentando la notizia del piano contro la ricettività abusiva, comunicato dal ministro. 
L’agriturismo italiano - ricorda Agriturist - è un settore che continua ad avere prospettive di crescita. Le aziende agrituristiche, secondo il Centro studi di Confagricoltura, rappresentano l’1,6% di quelle agricole e questa attività attira turismo nazionale e straniero, che rappresenta mediamente il 30% della domanda. Oltre a valorizzare l’agricoltura e i territori rurali preservandoli dall’abbandono, permette di scoprire i borghi, l’enogastronomia, le tradizioni agricole. 
“E’ importante – conclude Melacca – questo primo passo del ministro per regolamentare finalmente tutte quelle strutture, nate come occasionali e non più tali, che continuano a creare problemi a danno di chi fa ricettività di qualità, rispettando le regole”.