News
Il componente di Giunta Rossi alla Fiera del Levante al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria”
18.09.2019

Il componente di Giunta Rossi alla Fiera del Levante al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria”

“Il mercato agroalimentare ungherese è interessante per le imprese italiane del settore anche per il potenziale bacino di consumatori, considerata la posizione geografica centrale del Paese. Le ottime relazioni tra Confagricoltura ed Ambasciata di Ungheria in Italia sono e possono essere in futuro un positivo ausilio per attività e collaborazioni finalizzate allo sviluppo del settore agricolo ed agroalimentare in molti comparti, tra cui ortofrutta, vino e piante”. Lo ha detto il componente di Giunta di Confagricoltura Donato Rossi al convegno “Aspettative di Confagricoltura dal mercato ungherese”, nell’ambito del “Focus Ungheria” che si è tenuto il 17 settembre alla Fiera del Levante a Bari.
 
“Nel comparto vitivinicolo ad esempio, di indubbio interesse per entrambi i Paesi – ha proseguito Rossi – si possono mettere in atto iniziative di scambio culturale, turistico ed organizzativo. Dagli incontri tra la Confederazione e l’Ambasciata di Ungheria è emerso, infatti, un interesse da parte del Paese di approfondire con noi gli aspetti e l’organizzazione relativi al turismo enologico in merito al quale metteremo a disposizione l’esperienza ed il know how italiani. Confagricoltura è, quindi, interessata e disponibile anche ad organizzare missioni imprenditoriali per approfondire le opportunità di collaborazione con le istituzioni e le imprese ungheresi”.
 
Le aspettative di Confagricoltura in questo contesto sono principalmente di carattere commerciale, con l’attivazione di iniziative che mettano in contatto i produttori italiani con la GDO che opera in Ungheria, ma anche di partenariato tra imprese, ad esempio tramite il trasferimento di piante ed assistenza per la coltivazione. “Tra Italia ed Ungheria, proprio in questi mesi – ha concluso il componente di Giunta Rossi - è in corso un dialogo interessante tra aziende del vivaismo di piante da frutto, in particolare noccioli. Il consorzio italiano Civi–Italia, che lavora a stretto contatto con Confagricoltura, ha  infatti aperto una collaborazione con le imprese ungheresi interessate ad incentivare e migliorare questa produzione”.

Nella foto: Donato Rossi durante il suo intervento a Bari