12.02.2019

NEW FARMERS. Un viaggio tra i nuovi agricoltori – in onda questa settimana le puntate dalla Calabria, dalla Puglia, dal Piemonte e dal Veneto


Questa settimana vanno in onda nuove puntate di New Farmers. Un viaggio tra i nuovi agricoltori, il programma televisivo realizzato dal gruppo Icaro di Rimini in collaborazione con Confagricoltura e co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della PAC (Politica Agricola Comune), giunto alla terza edizione.
 
Martedì 12 febbraio in onda su TV2000 alle 19.30 la puntata sul mondo del caviale, un settore luxury del comparto agroalimentare che vede l’Italia detenere la leadership in Europa con una produzione di 51 tonnellate l'anno. Conosciamo Joys Giaveri, che a San Bartolomeo di Breda, nella Marca Trevigiana, conduce con la famiglia in 7 ettari di terreno un allevamento di storioni. Qui gli animali sono protetti e rispettati grazie a moderne tecnologie di acquacoltura che garantiscono la sostenibilità degli impianti e la salvaguardia della specie. La selezione delle uova avviene a mano e con assoluto rigore e il caviale viene prodotto artigianalmente secondo la tradizione dell’arte russa, con una salatura che segue il metodo malossol (poco sale).
 
Ci spostiamo poi mercoledì 13 febbraio (su TV2000 alle 19.30) nel tavoliere delle Puglie per saperne di più sull’orticultura di precisione grazie alla storia del giovanissimo Matteo Di Carlo, imprenditore associato a Confagricoltura, che conduce a Foggia circa 500 ettari di terreno destinato a colture intensive quali asparagi, cavolfiore, broccoli e spinaci. Per lui l’agricoltura va di pari passo con la digitalizzazione: grazie infatti ad un sistema informatizzato e integrato con sistemi di guida satellitare tiene sotto controllo l’intera gestione del ciclo produttivo in maniera capillare e precisa, dalla parcellizzazione in lotti, alla semina, al controllo delle attrezzature, all’irrigazione e concimazione, in modo da razionalizzare le risorse e contenere i costi di produzione.
 
Gusto e tradizione per una nicchia gastronomica ci portano giovedì 14 febbraio nella Locride alla scoperta dei carciofini selvatici che sapientemente Valentina Brizzi, studentessa in ingegneria biomedica, insieme ai genitori trasforma in ottimi prodotti gourmet. Qualche anno fa lei e la famiglia hanno lasciato Milano per tornare in Calabria e realizzare un sogno: recuperare un’antica tradizione per farne un’impresa. In 6 ettari di terra coltivano anche fichi, fichi d’india e melanzane per trasformarle in prodotti gastronomici di alta qualità tra i comuni di Benestare e Ardore, in provincia di Reggio Calabria, a circa 300 metri di altitudine e a 7 km dal mare, dove la terra è estremamente fertile e i suoi frutti nascono in maniera spontanea preservando tutte le loro proprietà nutraceutiche senza la necessità di particolari cure.
 
Si chiude la settimana venerdì 15 febbraio dalla Val Sangone, in Piemonte, dove Alessandro Moschietto, nel paesino di Coazze, conduce una piccola azienda in un territorio tipicamente alpino: qui a prati irrigui, castagneti ed estese faggete nella parte più bassa, seguono ampi pascoli, fino a giungere alle creste rocciose delle montagne. Si tratta di un territorio che ha conosciuto lo spopolamento nel dopoguerra e che oggi è soggetto a forti rischi idrogeologici, quindi l’attività agricola è fondamentale per contribuire al mantenimento del paesaggio e la tipica azienda è quella multifunzionale, in cui le imprese sono necessariamente portate ad occuparsi di diverse attività: la coltivazione di foraggi, cereali, orticole, la silvicoltura e la zootecnia per la produzione di carne bovina e prelibati salumi.
 
Le storie raccolte portano in luce le attività di chi, con il proprio lavoro, cerca di produrre e trasformare prodotti sempre più in un’ottica di un’alimentazione sana e di elevata qualità anche come scelta di vita. Per questo in ogni puntata si trovano anche i consigli di uno chef per la preparazione di ricette regionali oltre che informazioni nutrizionali curate da un’esperta dell’Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterraneo.
 
Guarda le puntate precedenti sulla web tv di Confagricoltura