News
Giansanti al Corriere della Sera: "Nei campi servono 200 mila operai"
31.03.2020

Giansanti al Corriere della Sera: "Nei campi servono 200 mila operai"

Chi raccoglierà le fragole? Chi trapianterà i pomodori? E chi mieterà il grano e preparerà le viti per la vendemmia? Il coronavirus rischia anche di mettere in crisi anche il settore agricolo per mancanza di manodopera. «Con le persone colpite dal virus, quelle in quarantena e gli stagionali stranieri rientrati nei Paesi di origine che non possono tornare in Italia per il blocco della circolazione —  spiega il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti in un’intervista al Corriere della Sera oggi in edicola — nelle campagne mancano braccia e siamo in un momento cruciale: si avvicina la stagione della raccolta degli ortaggi e della frutta estiva. Servono almeno 200 mila persone subito. Per questo abbiamo chiesto strumenti governativi che facilitino le assunzioni, come i voucher, o la possibilità di impiegare persone che hanno perso il lavoro o i cassintegrati».