07.09.2015

Expo: Il presidente della Confagricoltura di Roma Claudio Destro rilancia il Progetto Qualità Romana in occasione del prossimo Giubileo

Il presidente della Confagricoltura di Roma, Claudio  Destro, è intervenuto al convegno “Un futuro da  coltivare per le aree metropolitane. I nuovi orizzonti dell’agricoltura multifunzionale di Roma”, promosso dall’Assessorato a Roma Produttiva di Roma Capitale, da Lazio Innova e da Azienda Romana Mercati, svoltosi ieri a Milano presso l’Auditorium Palazzo Italia di EXPO.

Durante l’incontro sono stati trattati i temi relativi ad Agricoltura, Promozione del territorio, Enogastronomia “a filiera corta”, Biodiversità, Gestione ambientale e Prevenzione del rischio idrogeologico: in tale ambito Destro, tra le diversificate tematiche affrontate, ha rilanciato - in vista del prossimo Giubileo - il progetto “Qualità Romana”, una iniziativa già realizzata da qualche anno dalla Confagricoltura di Roma, che in quella fase ha registrato il Marchio QR e redatto i relativi Disciplinari di produzione dei Prodotti certificati (Grano Duro, Latte e Ortofrutta, con possibilità di estendere ad altre produzioni quali Olio e Vino), individuando specifici comportamenti in tema di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale.
 
Per la Confagricoltura di Roma – ha dichiarato il presidente Destro - la ripresa del Progetto QR, alla vigilia del Giubileo, ha l’obiettivo prioritario di  identificare e tracciare i prodotti locali del territorio romano per dare la giusta visibilità alla nostra città e fornire ai pellegrini il meglio della produzione agricola di qualità certificata”.
 
Riteniamo, inoltre, - ha proseguito - che si possa estendere la sinergia anche ad altri settori economici quali Piccola e media Industria, Commercio ed Artigianato, che identificano parimenti il territorio e contribuiscono allo sviluppo dell’economia locale tramite il Marchio Made in Roma”.
 
Siamo consapevoli – ha concluso Destro - che Roma rappresenta un grande mercato e un importante marchio che deve essere amplificato nel mondo. Per questo, iI Giubileo è l’ occasione giusta” .