12.08.2015

Le vie del gusto, dall’Emilia Romagna in viaggio verso Expo

E’ partito il 7 agosto da Rimini il progetto “L’Emilia Romagna in viaggio verso Expo” organizzato dall’Associazione Cheftochef emiliaromagnacuochi e dalla Regione Emilia Romagna, per rivivere nel movimento le tradizioni di un territorio che è sempre stato di passaggio e manifesta una ricca commistione di culture, storie e gusti.

Anche gli 11mila imprenditori agricoli di Confagricoltura Emilia Romagna – partner del progetto - saranno lungo il percorso da Rimini a Milano per valorizzare un patrimonio di qualità che vale 25 miliardi di euro con un giro d’affari legato all’export pari a 5,5 miliardi. <Produttori, industriali e cuochi per la prima volta insieme a tutte le realtà istituzionali dell’Emilia Romagna con l’obiettivo di comunicare al mondo, ai tempi di Expo e proseguendo anche dopo, la ricchezza di un territorio simbolo del cibo made in Italy > ha detto il presidente di Confagricoltura Emilia Romagna, Gianni Tosi, sottolineando che “l’agricoltura produttiva nutre il pianeta e la sfida globale si giocherà in futuro sulla capacità di fare sistema e aggregazione e sulle abilità imprenditoriali degli emiliano romagnoli sempre più orientate alla conquista di nuovi mercati”.   
Il tragitto si svilupperà lungo tre direttrici principali: sulla motonave Principessa ripercorrendo la via d’acqua del mare Adriatico e sulla Stradivari per la via fluviale del Po poi con le bici-triciclo, capaci di trasformarsi all’occorrenza in piccole tavole imbandite, si solcherà l’antica via Emilia e infine a piedi attraverso la via dei crinali tracciata dai pastori, detta l’Alta via dei Parchi.

Terminerà il 21 settembre a Milano alla Casa degli Atellani e Vigna di Leonardo, l’esclusiva dimora scelta da Confagricoltura per il fuori Expo, dove sarà organizzata una serata all’insegna della biodiversità del presente e del futuro con cinquanta chef e i loro piatti simbolo da Rimini a Piacenza.

Gran finale il 22 settembre in Expo quando verrà tirata una sfoglia di cinquanta metri che ogni cuoco riempirà e chiuderà con i ripieni e le fogge tipiche della propria città di provenienza. Per seguire il viaggio: www.viaggioversoexpo.it. E l’hashtag: #cheftoexpo.