06.03.2018

Asia centrale: la nuova via della seta

Un nuovo corridoio stradale in Asia Centrale è stato inaugurato nei giorni scorsi  con una moto carovana di sette camion partita da Andijan in Uzbekistan  e diretta  nella regione cinese dello Xinjiang.  

L'apertura al trasporto  pesante dei collegamento stradali esistenti è il frutto di un recente accordo tra  Cina, Kirghizistan e Uzbekistan ed il  nuovo collegamento stradale  crea nuove opportunità commerciali in questa regione del mondo.   

Il corridoio di 950 km ridurrà i tempi di trasporto su gomma  da otto a due giorni,  inclusi i passaggi ed i controlli di frontiera, con notevoli risparmi sui costi della logistica.    

Secondo  il quotidiano del popolo, nel 2018 il nuovo corridoio dovrebbe registrare un trasporto di  circa 100 mila tonnellate di cargo (prodotti elettronici, agricoli, pelli, tessile). 

Fonte: ICE Agenzia