28.01.2020

Brasile: aumenta l'export di succhi di frutta verso la UE

Non c'è bisogno di aspettare l'entrata in vigore dell'accordo con il Mercosur, le esportazioni dal Brasile verso la UE sono già in aumento.

L'Associazione brasiliana degli esportatori di succhi di agrumi (CitrusBR) informa che l'export  di succo di arancia nel secondo semestre 2019 è cresciuto complessivamente del 26,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Secondo l'Associazione le spedizioni di prodotti nel periodo raggiungono quasi le 649 mila tonnellate ed il fatturato nei primi sei mesi del raccolto è stato di US$ 1,104 miliardi (equivalente a 240 miliardi di euro), in crescita del 14% rispetto al 2018/19.

La destinazione principale per il succo d'arancia brasiliano è proprio l'Unione Europea che ha importato 450 mila tonnellate di prodotto tra luglio e dicembre con un aumento del 36% rispetto al raccolto precedente.

Fonte: ICE Agenzia