12.06.2018

Cina: roadshow Vinitaly

E' iniziato ieri il roadshow Vinitaly in Cina - che proseguirà fino a giovedì prossimo - organizzato da Veronafiere affiancata da ICE Agenzia e Shenzen Pacco Cultural Communication che già organizza la fiera IWSS-International Wine and Spirits Show.

Shenzhen, Changsha e Wuhan sono le tappe nel quale si svilupperà: tre metropoli nel sud-est del Paese con oltre 40 milioni di abitanti.

Nelle città si concentra il futuro della domanda di vino della Cina grazie al peso sempre maggiore di una upper class con elevata capacità di spesa (sarà il 25% della popolazione nel 2022) ed un tasso di urbanizzazione che nei prossimi cinque anni salirà di cinque punti, fino al 63 per cento.

Secondo i dati dell’osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, nel 2017 i consumi di vino in Cina sono cresciuti del 3% sul 2016 e le importazioni hanno toccato 2,5 miliardi di euro, raddoppiate in valore negli ultimi dieci anni.

La quota di mercato dell’Italia in questo avvio di 2018 è pari al 7% ed i margini di crescita per le esportazioni nazionali restano ancora molto elevati.

Fonte: aise