15.01.2019

Egitto: ancora in crescita l'export di arance

Un recente rapporto del Dipartimento americano dell'agricoltura (USDA) rivela che per la campagna 2018/19, sulla base della crescente domanda di arance egiziane, è stato previsto un aumento del 5,1% della superficie coltivata e del 9,6% della produzione nel Paese.

I prezzi dell'arancia egiziana sui mercati internazionali sono più competitivi rispetto a quelli di altri fornitori mondiali a causa della svalutazione della lira egiziana e sebbene ci sia un aumento della produzione, la crescita demografica è maggiore e le esportazioni rimangono forti.

Le esportazioni totali, quindi, dovrebbero aumentare del 7% o di 110.000 ton per raggiungere 1.650 milioni di ton. e molto probabilmente l'Egitto rimarrà il sesto produttore di arance ed il primo o il secondo maggiore esportatore del frutto fresco al mondo, a seconda delle prestazioni spagnole nell'annata 2018/19.

Russia, Arabia Saudita, Paesi Bassi e Cina rimarranno probabilmente le principali destinazioni di importazione.

Nella campagna 2017/18, Russia, Arabia Saudita, Paesi Bassi, Cina, Emirati Arabi Uniti, India, Regno Unito, Bangladesh e Ucraina sono state le prime dieci destinazioni di esportazione del prodotto egiziano e Russia ed Arabia Saudita hanno continuato ad assorbire circa il 33% delle esportazioni totali del Paese.

Nella stagione 2017/18 sono risultate in aumento anche  le esportazioni delle arance egiziane verso India, Vietnam e Canada.

Inoltre l'export dell'agrume verso la Cina dovrebbe aumentare in particolare in seguito ai dazi imposti dalla Repubblica Popolare sull'import di frutta fresca dagli USA che aprirà nuovi spazi ai prodotti egiziani.

Fonte: Fresh Plaza