21.06.2019

Russia: diminuzione export agroalimentare italiano per l'embargo

In base ad una analisi di ISMEA sulla bilancia commerciale di prodotti agroalimentari della federazione russa, la perdita economica per le esportazioni agroalimentari italiane a causa dell'embargo è di 217 milioni di euro, con frutta fresca, carni, latte e derivati che perdono rispettivamente 112, 57 e 48 milioni di euro rispetto al periodo pre-embargo.

La dinamica dell'import russo di prodotti agroalimentari italiani, che nel 2013 era in crescita del 124% rispetto al 2009, ha subito una forte battuta di arresto azzerando l'export per alcuni settori chiave come frutta fresca, carni, latte e derivati, penalizzando fortemente prodotti come uva, mele, kiwi, pesche, formaggi freschi e stagionati E carni bovine.

Fonte: Agra press