18.07.2017

Ucraina: concessioni commerciali dalla UE

Il consiglio agricoltura e pesca dell'Unione Europea ha approvato le ulteriori concessioni commerciali a favore dell'Ucraina presentate dalla Commissione europea a settembre scorso.

Si tratta di misure finalizzate a facilitare ed aumentare i flussi commerciali dall'Ucraina alla UE consistenti nell'ampliamento di contingenti a dazio zero o ridotto che riguardano in gran parte il comparto agricolo ed agroalimentare.

Il provvedimento si aggiunge all'Accordo di associazione tra Ucraina e UE in vigore dal 2014 già ampliato con l'istituzione di una zona di libero scambio a partire da gennaio 2016.

Tutte misure hanno carattere temporaneo; queste ultime hanno, per ora, validità per tre anni.

Le concessioni riguardano in particolare cereali, preparati di pomodoro, succo di uva e miele, nei confronti delle quali Confagricoltura aveva espresso parere contrario. Riguardano anche alcune sostanze basiche per i fertilizzanti ed in questo caso per la Confederazione si tratta di un'opportunità anche per i produttori europei ed italiani.