16.11.2018

UE - Singapore: firmato l'accordo commerciale

Ad ottobre scorso la UE e Singapore  hanno firmato tre accordi: commerciale, sulla protezione degli
investimenti e di partenariato e cooperazione.

Cecilia Malmström, Commissario responsabile per il commercio, ha dichiarato: "Questi accordi con
Singapore, il nostro principale partner commerciale della regione, costituiscono una nuova pietra miliare per l'UE. Trattandosi dei primi accordi di questo tipo conclusi fra l'UE e uno Stato membro dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, essi apriranno nuove e ampie opportunità per i nostri esportatori.

Questi accordi, come tutti gli accordi conclusi di recente, vanno oltre le considerazioni economiche e dimostrano un forte impegno a promuovere i diritti umani e del lavoro
nonché a proteggere l'ambiente. In questo periodo difficile sulla scena mondiale abbiamo bisogno di
alleati forti come Singapore per mantenere il sistema commerciale globale basato su regole."

Nell'ambito dell'ASEAN, Singapore è di gran lunga il partner principale dell'UE, con scambi bilaterali di
merci per un valore complessivo di 53,3 miliardi di € (2017) e di servizi per 44,4 miliardi di € (2016).

La Commissione europea sostiene che l'accordo commerciale con Singapore eliminerà quasi tutti i dazi rimanenti su taluni prodotti europei, semplificherà le procedure doganali e istituirà norme e parametri rigorosi. Esso semplifica lo scambio di merci come i prodotti elettronici, alimentari e farmaceutici, promuovendo nel contempo la crescita verde ed aprirà il mercato a servizi di telecomunicazioni, ambientali e ingegneristici.

Comprende anche un ampio capitolo sul commercio e lo sviluppo sostenibili che fissa norme estremamente
rigorose in materia di lavoro, sicurezza, protezione dell'ambiente e del consumatore e che potenzia le
azioni comuni a favore dello sviluppo sostenibile e dei cambiamenti climatici.

Fonte: Commissione europea