30.05.2017

USA: sì agli accordi bilaterali e non multilaterali

Al vertice di Taormina si è capita un pò meglio la posizione degli Stati Uniti di oggi sul commercio internazionale e gli accordi di libero scambio.

Incalzato da Merkel, Macron, Junker e Tusk, il Presidente Donald Trump ha riconfermato un concetto già enunciato - ed anche, a seconda di chi lo afferma, conivisibile - ovvero di essere per il libero commercio che però deve essere corretto e bilanciato.

Il chiarimento è invece riferito al fatto che Trump non intende proseguire sul modello della multilateralità - come naturalmente vorrebbero Francia, Germania, Italia e anche Canada -  poiché considera quel tipo di intese una trappola per gli Stati Uniti.

Il Presidente USA, quindi, è favorevole ai negoziati bilaterali, con i singoli Paesi. Questo vorrebbe dire che gli Stati Uniti non intendono negoziare con l'Unione Europea (riprendendo magari l'abbandonato TTIP), ma individualmente con ciascuno Stato membro.

Fonte: Corriere della sera