14.12.2012

Decreto Sviluppo, Confagricoltura: “ Anche fondi di mutualità per rafforzare i Contratti di Rete”

“Tra le novità della Legge Sviluppo c’è la possibilità che, nell’ambito della costituzione di reti di impresa nel settore agro-alimentare, siano istituiti dei Fondi di Mutualità diretti a tutelare da eventuali variazioni delle condizioni di mercato. Saranno aperti non solo alle imprese agricole, ma anche agli altri soggetti partecipanti ai contratti di rete. La relativa norma, oltre a rafforzare il ruolo dei contratti di rete, ne estende il campo di applicazione, innovando anche sul piano della governance”. Lo sottolinea Confagricoltura in relazione alla legge di conversione del decreto sviluppo, definitivamente approvata dalla Camera.
 
“I sistemi territoriali di rete in agricoltura saranno per le aziende del comparto agroalimentare uno strumento di grande innovazione. Lo stesso favorisce, attraverso enti come Ismea, lo sviluppo di progetti pilota che, anche attraverso l’utilizzo dei Fondi di mutualità, permetteranno alle imprese di sperimentare l’applicabilità di procedure e di sistemi innovativi sia per il monitoraggio che per la tutela dei redditi aziendali”.
 
“I Fondi – conclude Confagricoltura - costituiscono uno strumento di stabilizzazione delle relazioni contrattuali all’interno della rete ed una tutela per il reddito degli agricoltori senza creare posizioni di svantaggio competitivo per l’acquirente, in caso di variazioni del prezzo di mercato”.