28.06.2012

Inflazione:"Aumenti di frutta e verdura non vanno ai produttori"

“Aumentano i prezzi al consumo della frutta e della verdura, rispettivamente del 3,3% e del 2,3%, che restano comunque in linea o inferiori all’indice generale dell’inflazione del 3,3%”. Lo sottolinea Confagricoltura commentando i dati Istat provvisori di giugno. Confagricoltura fa presente però che continuano a scendere i prezzi all’origine ai produttori, che a maggio su maggio in base ai dati Ismea, sono scesi del 7,8% per la frutta, e del 4,5% per gli ortaggi”. “In questa situazione, i produttori agricoli – conclude  Confagricoltura - non riescono a far quadrare i conti, perché i costi aziendali aumentano, in primo luogo quelli di prodotti energetici, concimi e mangimi”.