21.11.2012

Bilancio UE 2014-2020. Guidi appoggia Barroso: "La Pac costa meno di 27 politiche agricole nazionali"

“Non bisogna puntare solo a spendere meno, ma a spendere meglio. La Pac costa meno di 27 politiche agricole nazionali. Mettere in comune le spese tra gli Stati membri, rappresenta un valore aggiunto e dunque economia reale”. Queste le dichiarazioni dal presidente della Commissione europea Barroso, davanti la plenaria del Parlamento Ue, in relazione al Bilancio Ue 2014-2020, che sono state apprezzate e condivise dal presidente di Confagricoltura Mario Guidi.
 
“Abbiamo sempre chiesto  il mantenimento della spesa agricola ai livelli attuali fino al 2020 - ha sottolineato Mario Guidi - come anche il COPA-COGECA, il Comitato delle organizzazioni agricole e cooperative europee ed il Parlamento di Strasburgo. Ha ragione Barroso a prendersela con i Paesi rigoristi che dovrebbero puntare a razionalizzare e finalizzare la spesa. Tagliare non crea sviluppo”.
 
"Quest'anno si celebra il 50mo anniversario della politica agricola comune – ha concluso il presidente di Confagricoltura -. Tanti anni sono passati dalla sua nascita ma mai come in questo momento si sente il bisogno, per affrontare le nuove sfide globali, di una Pac forte che abbia i mezzi adeguati alle nostre ambizioni. Gli strumenti della Pac vanno riformati ed aggiornati ai tempi, ma non è possibile sacrificare gli obiettivi del trattato (in primo luogo sull’autoapprovvigionamento e sul reddito equo e stabile per i produttori) alla scarsa dotazione finanziaria”.