17.01.2014

Accordo prezzo del latte, Guidi:"Premiato il lavoro di squadra"

“L’accordo sul prezzo del latte alla stalla con Italatte è un buon risultato per il mondo agricolo. Le esperienze passate spero siano riuscite, finalmente, ad insegnare come lavorare tutti insieme nell’interesse degli agricoltori sia il sistema vincente”. Così il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi, commenta l’intesa raggiunta ieri tra le Federazioni regionali lombarde di Confagricoltura, Coldiretti e Cia e il gruppo Italatte.
 
Il nuovo accordo avrà validità dal 1° febbraio al prossimo 30 giugno e fissa un prezzo di 44,5 centesimi al litro, superiore di 2,5 centesimi al prezzo attualmente in vigore.
 
Particolarmente importante, a parere di Mario Guidi, è l’essere riusciti a raggiungere questa intesa prima della scadenza di quella attualmente in vigore. “Grazie al senso di responsabilità dimostrato – sottolinea il presidente di Confagricoltura - siamo così riusciti a dare certezze agli allevatori, che potranno, contrariamente al passato,  operare in una prospettiva economica certa, fino al prossimo mese di giugno”.
 
L’accordo sul prezzo del latte alla stalla raggiunto in Lombardia, ricorda Confagricoltura, è molto importante a livello nazionale perché storicamente fa da traino a quelli nelle altre regioni. L’intesa è stata firmata tra Italatte, rappresentata da Jean Marc Bernier e da Alberto Dall’Asta e le Federazioni regionali lombarde di Confagricoltura (presidente Antonio Boselli, vicepresidente nazionale Antonio Piva,  presidente della FRP Lattiero–Casearia Luigi Barbieri), di Coldiretti (presidente Ettore Prandini) e CIA (presidente Mario Lanzi).