11.03.2014

Terra dei fuochi, Confagricoltura: "Bene il gioco di squadra delle istituzioni per fare chiarezza. Il problema limitato a 64 ettari"

“Apprezziamo il sinergico gioco di squadra dei ministeri Sanità-Politiche agricole-Ambiente, della Regione Campania, di Università, enti collegati e di ricerca, delle Forze dell’Ordine per fare definitiva chiarezza, bonificare e tranquillizzare i consumatori”. Lo sottolinea Confagricoltura commentando il decreto interministeriale ed i risultati delle indagini tecniche per la mappatura dei terreni destinati all’agricoltura della Campania, illustrati oggi in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.   “Dai dati – osserva Confagricoltura – è emerso che è stata realizzata una mappatura completa che ha interessato 57 comuni e 1076 kmq e le aree sospette su cui si interviene immediatamente sono appena di 64 ettari, pari allo 0,01% del territorio campano. E’ stato confermato che si tratta, di una frazione minima del territorio rispetto alla totalità delle produzioni locali”.   “Sollecitiamo ora che, per i vari comuni a rischio, vengano rese note le specifiche aree incriminate (i 64 ettari) – continua l’Organizzazione degli imprenditori agricoli -  in modo da consentire a tutti i produttori del comprensorio che con esse non hanno nulla a che fare, di poter operare”.   “I messaggi espressi e le informazioni raccolte permettono di tranquillizzare i consumatori e ribadiscono che i prodotti locali sono sicuri e di qualità conclude Confagricoltura -.Ci auguriamo ora che giunga a rapida conclusione l’iter parlamentare del reato ambientale”.