24.11.2014

Expo 2015: A "Cooking for Art Milano" gli "Ambasciatori del gusto" della Confagricoltura presentano i capolavori dell'agricoltura italiana

Le eccellenze dell’agricoltura del nostro Paese, rappresentate dalle aziende di Confagricoltura, in degustazione a  Milano negli spazi della “Carrozzeria” e della “Torneria” di Via Tortona 32, dall’ 29 novembre all’1 dicembre, in abbinamento a grandi chef stellati.
 
Cinque grandi chef, Pasquale Palamaro, Giancarlo Perbellini, Silvia Regi Baracchi, Diego Rigotti, Fulvio Siccardi, saranno ”Gli ambasciatori del gusto di Confagricoltura” a Cooking for Art Milano, l’evento organizzato da Witaly e Luigi Cremona che unisce i migliori alberghi, i migliori chef, i migliori prodotti,  con il filo conduttore della qualità.
Dopo il successo della partecipazione all’edizione romana, Confagricoltura sarà presente anche all’edizione milanese. Per tre giorni negli spazi della “Carrozzeria” e della “Torneria” di Via Tortona 32, le aziende di Confagricoltura proporranno a visitatori e operatori del settore i loro prodotti, dall’olio extra vergine d’oliva al vino, dagli ortaggi freschi, ai trasformati, dai legumi al riso, dai salumi ai formaggi. Il meglio della produzione agricola del nostro Paese, dalle ricercate Denominazioni d’origine ai prodotti innovativi. Tutti contraddistinti dalla filosofia dell’Organizzazione degli imprenditori agricoli,  che fa della sostenibilità, della qualità, della ricerca e  della capacità di stare sul mercato il punto di forza di un’agricoltura moderna e competitiva.
L’appuntamento milanese fa parte degli eventi di avvicinamento a Expo 2015, a cui Confagricoltura guarda con grande interesse, come momento di opportunità per presentare al mondo il modello di agricoltura del nostro Paese e a cui l’Organizzazione degli imprenditori agricoli parteciperà con numerosi appuntamenti dentro e fuori gli spazi espositivi. E non solo a Milano.
Nell’ottica di una visione di un’agricoltura che vuole allargare i suoi orizzonti, di aprirsi al mondo, Confagricoltura ha scelto la vetrina di Cooking for Art per presentare i suoi prodotti, oltre che al pubblico, anche agli chef e agli esperti di gastronomia, perché sono questi che, con la loro maestria, sono capaci di valorizzare, esaltando gusti e sapori attraverso sapienti abbinamenti, i prodotti della terra. “Sono i nostri ambasciatori nel mondo – ha detto il presidente Mario Guidi-. Hanno reso famosa la cucina italiana e con essa l’eccellenza del  Made in Italy agroalimentare”.
Per tre giorni nell’Area Gourmet si alterneranno gli show cooking di grandi chef, alcuni dei quali, Gli ambasciatori del Gusto di Confagricoltura, utilizzeranno i prodotti messi a disposizione delle aziende presenti nello spazio dell’Organizzazione agricola: Pasquale Palamaro (1 stella Michelin) chef del ristorante Indaco dell’Albergo della Regina Isabella, a Ischia; Giancarlo Perbellini (2 stelle Michelin), chef del ristorante Perbellini a Isola Rizza, in provincia di Verona; Silvia Regi Baracchi  (1 stella Michelin) chef del Relais Il Falconiere di Cortona, in provincia di Arezzo; Diego Rigotti (1 Stella Michelin) executive chef del Ristorante di Maso French Gourmet e Relais, a Giovo, in provincia di Trento; Fulvio Siccardi executive chef del ristorante dell’Hotel Magna Pars, Da Noi In di Milano.
Confagricoltura consegnerà un Premio Speciale nel corso della gara per il “Miglior Chef Emergente del nord d’Italia”, lunedì 1 dicembre, allo chef che, con il suo piatto, avrà saputo meglio valorizzare i prodotti agricoli.
Queste le aziende presenti nello stand di Confagricoltura:
Agricola Veneria, Azienda Benforte, Azienda Agricola Cinzia Ceci, Azienda Agricola Eredi Carioni Francesco, Azienda Agricola Falasco, Azienda Agricola Parisini, Azienda Agricola Parmi, La Fiammante/Marco Nicastro, Marina Colonna Società Agricola, Latteria Sociale di Cameri, Planeta, SaMarigosa, Tenuta Sette Ponti e Feudo Maccari, Taurino Donato & Rosaria, Villa Angarano.