13.11.2014

Expo 2015: Confagricoltura, partner del Padiglione Italia all'incontro, a Bruxelles, con il Commissario UE per Expo David Wilkinson

Confagricoltura, partner ufficiale del Padiglione Italia, ha partecipato con il componente della giunta con delega a Expo 2015, Antonio Boselli, all’ incontro dei Commissari generali dei Paesi membri dell’Unione europea partecipanti ad Expo Milano 2015, che si è svolto oggi a Bruxelles.
 
“Expo deve costituire un importante momento per riposizionare l’agricoltura al centro delle politiche economiche, sociali ed ambientali del nostro pianeta - ha detto Boselli al Commissario UE per Expo, David Wilkinson -. Abbiamo condiviso con i rappresentanti della Commissione europea la necessità di ripartire da ricerca ed innovazione per raggiungere l’obiettivo finale, garantire più cibo con meno risorse”.
 
Nell’occasione, Antonio Boselli ha anche svolto una serie di incontri istituzionali con eurodeputati e funzionari di Parlamento europeo e Commissione, per discutere del futuro della Politica agricola comune a medio e lungo termine ed in particolare di latte e negoziati commerciali tra Unione europea e Stati Uniti d’America.
 
“E’ necessario perseguire con decisione la strada che deve portare alla conclusione di un accordo con gli Stati Uniti - ha affermato Boselli durante i due incontri avuti con l’On. Lara Comi, membro della delegazione parlamentare per i negoziati UE-USA e con l’On. Paolo De Castro, relatore permanente della commissione agricoltura per il TTIP. “Un accordo equilibrato con gli USA potrà portare sicuramente più vantaggi che svantaggi alla nostra agricoltura e potrà aiutare a ridare centralità al sistema agroalimentare italiano nel contesto europeo e mondiale”.
 
Con la Commissione europea, infine, si è parlato della visione futura della politica agricola comune e del settore lattiero-caseario in particolare. Confagricoltura ha portato all’attenzione dei funzionari della DG Agricoltura le criticità del sistema agricolo italiano e le soluzioni che prospettiamo, che saranno presentate martedì 18 novembre in occasione della Conferenza economica di Agrinsieme.
 
“Si è trattato di un proficuo scambio di informazioni e valutazioni - ha concluso Boselli - che hanno permesso di fissare alcuni elementi essenziali per iniziare a discutere nell’immediato del futuro del settore lattiero-caseario in vista della fine del regime delle quote e, a lungo termine, di come la PAC del futuro potrà sostenere in modo più efficace e puntuale la competitività delle nostre imprese agricole” ha concluso Boselli.