10.11.2014

Export, Confagricoltura: "World Wine" - I vini italiani incontrano il mondo. Seminario di approfondimento e incontri d'affari tra aziende e buyer provenienti da USA, Canada e Asia

Nell’ambito delle iniziative di avvicinamento ad Expo 2015, Confagricoltura organizza il secondo incontro tra produttori vinicoli e buyer “World Wine – I vini Italiani incontrano il mondo”.
 
Per due giorni, nella sede di Confagricoltura, si svolgono incontri B2B tra 50 aziende associate e 18 tra buyer ed importatori provenienti da Usa, Canada, Vietnam, Singapore, India, Corea del Sud, selezionati dalle Camere di Commercio italiane dei rispettivi Paesi.
 
“L’anno scorso l’export agroalimentare italiano ha raggiunto i 33 miliardi di euro ed il vino è stato il prodotto più esportato con 5 miliardi di euro – ha detto il direttore generale di Confagricoltura Luigi Mastrobuono, aprendo i lavori del seminario - . Le nostre aziende guardano con interesse ai tradizionali mercati come Usa e Canada, ma anche quelli emergenti come quelli asiatici, dove si stanno aprendo spazi importanti. Scopo di questo incontro è offrire alle nostre aziende nuove opportunità di business.”
 
Il direttore generale ha illustrato ai produttori e ai buyer il significato della presenza di Confagricoltura a Expo 2015 e le iniziative in programma.
 
“A Milano presenteremo i prodotti dell’agricoltura come opere d’arte – ha detto Mastrobuono -  in stretta connessione con il territorio, con la nostra tecnologia, con la nostra capacità imprenditoriale, con lo stile italiano. Opere d’arte ‘democratiche’ capaci di arrivare a tutti, in tutto il mondo. Ci saranno occasioni di incontri e dibattiti, ma anche di business e affari. Expo sarà un gigantesco B2B che durerà sei mesi, in cui buyer e importatori avranno la possibilità conoscere il meglio della nostra produzione agroalimentare e il nostro Paese.”