18.11.2015

Giunta Confagricoltura: "Protesta a Milano per prezzi equi ai produttori di latte"

La Giunta Esecutiva di Confagricoltura ha espresso pieno sostegno alle nuove iniziative di piazza - che si sono svolte ieri in piazza a Padova ed oggi davanti alla sede di Assolatte a Milano  - per garantire agli allevatori condizioni economiche più eque e, con esse, la prospettiva di poter continuare a lavorare e a produrre.
 
“Abbiamo portato la protesta in città – ha ricordato Confagricoltura – chiedendo sostegno e distribuendo prodotti ai cittadini. Abbiamo fatto apprezzare la bontà di latte, yogurt e formaggi e messo in guardia sul fatto che si rischia di portare sul mercato prodotti ‘italiani’ senza utilizzare il latte degli allevamenti italiani”.
 
Confagricoltura ha sottolineato come il prezzo all’origine del latte continui a scendere e, invece, quello al consumo a lievitare. “Il prezzo corrisposto alla stalla è inferiore ai costi produttivi e corrisponde a circa un quarto di quello che pagano i consumatori”.
 
“Gli allevatori hanno il sacrosanto diritto a un prezzo remunerativo del latte che conferiscono – ha ribadito Confagricoltura -. In un anno i loro introiti sono diminuiti del 15%. I prezzi bassi hanno trascinato in giù anche quelli delle cooperative che pure tentano di resistere con quotazioni ai produttori più alte.
 
Ha concluso la Giunta di Confagricoltura: “La manifestazione oggi è stata indetta a Milano - davanti alla sede dell’Associazione degli industriali (con produttori provenienti da tutte le provincie lombarde e delle altre regioni, con l’adesione di Cia e Copagri e sostenuti dalla cooperazione) - perché le responsabilità della situazione in atto non sono di un solo gruppo industriale”.