13.12.2017

Carlo Lasagna eletto presidente della Federazione delle imprese familiari (Fiiaf)

“Le aziende agricole familiari sono imprese a tutti gli effetti e garantiscono la vitalità dei nostri territori”. Lo ha detto Carlo Lasagna eletto oggi presidente della Fiiaf, la Federazione che riunisce le oltre 150.000 imprese agricole familiari associate a Confagricoltura.
“Le imprese familiari – ha proseguito Lasagna - sono le più diffuse: la spina dorsale dell’agricoltura italiana. Rappresentano un importante modello organizzativo con la sua peculiarità di un lungo orizzonte temporale, che si sviluppa attraverso le generazioni. Nell’impresa-famiglia, che è il nucleo vitale, i giovani s’insediano, apportano innovazione e miglioramenti gestionali e tutti insieme si superano momenti difficili: siamo un vero e proprio modello organizzativo”.
“Le PMI agricole – ha aggiunto Lasagna - hanno un grande potenziale e possono crescere utilizzando i vantaggi dell’aggregazione attraverso le reti d’imprese. Mi impegnerò, insieme alla mia squadra, anche perché vengano avviate azioni di sostegno all’innovazione e alla redditività di lungo termine, come i Piani di sviluppo rurale, il trasferimento di terreni e l'accesso al credito”. 
Lasagna conduce insieme al fratello un’impresa familiare a San Benedetto del Po, in piena Pianura Padana dove produce mais, grano tenero e duro, soia ed erba medica. L’impresa lavora a stretto contatto con gli altri attori della filiera, in particolare con gli allevatori di suini, soprattutto quello pesante tipico della zona, quelli di vacche da latte per la produzione di Parmigiano Reggiano ed i distributori.
Nel suo mandato è affiancato dai vicepresidenti Nicola Gatta (FG) e Danila Massaroli (RA), e da 18 consiglieri.